Pagelle? No, grazie: i voti a scuola si danno con le emoticon

Pagelle? No, grazie: i voti a scuola si danno con le emoticon

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La sperimentazione prevede che siano i bambini a dare una valutazione di se stessi, per poi confrontarla con quella degli insegnanti



Niente più pagelle: arrivano le emoticon per dare i voti a scuola. E infatti partita la sperimentazione per gli alunni di due prime dell'istituto comprensivo Rodari di Modena. Lo riferisce Tgcom.

In sostanza saranno i bambini a dare una valutazione a se stessi. Le loro schede, poi, saranno confrontate con quelli dei rispettivi maestri per arrivare a un unico giudizio condiviso. Per ora è una sperimentazione, ma se avrà successo sarà estesa anche ad altre classi.

Lo scopo è dare maggiore responsabilità agli alunni, chiamati, in parte, a una autovalutazione. La novità, che la scuola spera possa incontrare il gradimento dei genitori coinvolti comunque nelle fasi iniziali del progetto, rientra nella sperimentazione ‘Oltre le discipline’.

Da tempo l'istituto, attento agli aspetti pedagogici anche nei giudizi sul rendimento scolastico, ha deciso di non visualizzare i voti sul registro elettronico per favorire l'incontro delle famiglie con i docenti.

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia al numero 3288234063 un messaggio con scritto “ISCRIVIMI”. Ricordati di salvare il numero in rubrica! Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

Privacy Policy