Coronavirus, Wuhan riparte tra bugie, dubbi e paure: il numero reale di morti è dieci volte più grande

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I dati ufficiali del governo cinese parlano di 2.535 decessi: ma secondo un’inchiesta le urne funerarie riconsegnate ogni giorno sono più di 3mila


I numeri ricevuti dalla Cina, volenti o nolenti, hanno influenzato la maggior parte delle previsioni fatte finora sullo sviluppo del Covid-19. Ma potrebbero essere decisamente in sottostima. I dati ufficiali parlano di 2.535 decessi a Wuhan: ma nelle ultime ore stanno comparendo diverse evidenze secondo le quali il numero reale sarebbe dieci volte più grande.

L'autista di un camion ha infatti raccontato al giornale finanziario Caixin di aver consegnato all'obitorio di Hankou 5mila urne funerarie in due giorni. Sulla stessa testata è comparsa anche una foto che mostra 3.500 urne accatastate nella stanza di un obitorio a Wuhan. Altre mostrano lunghe file fuori dagli obitori: si tratta di persone che attendono di ricevere i resti dei loro cari. I giornalisti di Bloomberg hanno chiesto di poter verificare il numero di urne in attesa di essere ritirate, ma i dipendenti degli obitori hanno dichiarato di non disporre di tali dati o di non essere autorizzati a divulgarli.

Le stime sono però impietose. Come riportato da Tgcom24 e da TG1, ogni giorno in città vengono riconsegnate 3.500 urne ai familiari delle vittime: 500 per ognuno dei 7 morgue cittadini. Si parla di riconsegne che, secondo i programmi, dureranno fino al 4 aprile, per dieci giorni in totale. I conti, purtroppo, sono presto fatti.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings