Coronavirus, 91 guariti di nuovo positivi: Covid riattivato o recidive?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Diverse le ipotesi al vaglio dei esperti. È accaduto in Corea del Sud, mentre il Paese è alle prese con le elezioni per il rinnovo del parlamento


Dopo la guarigione, nuovamente positivi al test del Covid-19. È accaduto in Corea del Sud, a 91 pazienti. E si accendono così i timori che il virus possa tornare ad attaccare gli organismi già colpiti.

La notizia rimbalza sui media.

DIVERSE LE IPOTESI IN CAMPO. Jeong Eun-kyeong, direttore dei Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, sostiene che il virus – riporta TgCom24 - potrebbe essersi "riattivato", piuttosto che avere infettato di nuovo un corpo guarito da precedente contagio.

Altri esperti hanno ipotizzato che possano esserci stati falsi risultati dei test, circostanza non inverosimile. Ma c'è anche chi ha ventilato l’idea che il virus possa rimanere nel corpo dei pazienti guariti, seppure in forma depotenziata, senza avere la capacità di infettare nuovamente altre persone o di nuocere al paziente stesso.

Un professore virologo del Korea University Guro Hospital – ancora TgCom24 – si dice convinto che altri casi verranno a galla oltre ai 91 noti, ma a suo avviso non si tratta di infezioni bensì di recidive.

Intanto, il Paese si prepara a votare per il rinnovo del Parlamento. Pertanto, il governo sta facendo il possibile per assicurare ai 44 milioni di aventi diritto al voto condizioni di sicurezza negli spostamenti dalla propria casa alle urne. Restano costanti gli inviti a evitare gli assembramenti e a rispettare la distanza sociale.

 

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

                                                

Change privacy settings