Coronavirus, bonus 600 euro: finalmente ci siamo. Al via i pagamenti agli autonomi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Da domani l'Inps inizierà ad accreditare sui conti correnti di lavoratori autonomi, partite iva, collaboratori e stagionali che hanno presentato richiesta, i 600 euro del bonus contro l'emergenza Covid-19. L'annuncio è stato dato al Tg3 dal Ministro dell'Economia Gualtieri, per il quale le procedure di erogazione si dovrebbero completare nel giro di una settimana.


I primi accrediti relativi al mese di Marzo partiranno domani e dovrebbero essere completati nel giro di una settimana. Il bonus di 600 euro deciso un mese fa dal governo Conte, dopo varie peripezie, sarà erogato alla fascia di lavoratori che più di ogni altra sta pagando il peso della crisi economica e delle misure restrittive imposte dal governo per contenere la diffusione del contagio.

Si tratta di quasi 5 milioni di persone tra partite iva, autonomi, lavoratori stagionali e collaboratori. Un esercito di famiglie stremate dalll'emergenza e dall'incertezza nel futuro. Il ministro Gualtieri ha annunciato al tg3 la tempistica dei pagamenti, dichiarando che per il mese di Aprile l'importo sarà innalzato a 800 euro. Una misura tampone alla quale se ne aggiungeranno altre nel decreto che vedrà luce in settimana. Una nuova manovra con la quale, ha promesso Gualtieri, "daremo una risposta adeguata perché nessuno deve perdere il posto di lavoro per il coronavirus. Tutte le imprese devono avere la liquidità necessaria, tutte le persone devono disporre di un reddito sufficiente”.


Intanto il capo del discatero dell'economia ha fatto sapere che Il fondo di garanzia sta già erogando migliaia di prestiti sulla base del decreto Cura Italia. Le nuove misure saranno operative nel giro di pochi giorni per i prestiti fino a 25mila euro con 100% di garanzie e per quelli fino a 5 milioni del fondo di garanzia.

E per quanto riguarda i prestiti grandi, Gualtieri ha ribadito che saranno garantiti da Sace. "Le banche in settimana potranno avviare e processare le domande. Entro la fine del mese le garanzie potranno essere concesse e i prestiti erogati, ha assicurato il ministro. ”Una rapidità senza precedenti per mettere in campo misure straordinarie per sostenere la liquidità delle famiglie e delle imprese”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

Change privacy settings