Coronavirus, dal 25 maggio riaprono le palestre: ecco le regole di sicurezza

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Distanziamento sociale, disinfezione degli attrezzi e giungere presso il centro sportivo possibilmente già in tenuta ginnica. Alcune delle prescrizioni contenute nel provvedimento del ministro Spadafora


Anche i centri sportivi si avviano a riaprire i battenti nella fase 2 dell’emergenza coronavirus. La data fissata è il 25 maggio. Ma, come da provvedimento del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, ci saranno regole ferree da rispettare. Prima fra tutte, ancora una volta, quella del distanziamento sociale.

A fare da bussola le indicazioni del Comitato tecnico scientifico, sintetizzate per il CorSera da Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini. Nel decreto – si legge - viene raccomandato ai clienti “di raggiungere il sito già vestiti adeguatamente per le attività previste” oppure “di utilizzare spazi comuni per cambiarsi, muniti di buste sigillanti per la raccolta di rifiuti personali”. E ai gestori di “tracciare” gli ingressi per il tramite di applicativi web, o applicazioni per device mobili, oppure di consentire l’accesso soltanto su appuntamento. Tali soluzioni consentiranno di evitare il rischio di assembramenti, specie nelle aree comuni, o il mancato rispetto delle misure di distanziamento.

La distanza di sicurezza, inoltre, per chi “non svolge attività fisica deve essere di almeno 1 metro, ma raddoppia quando si comincia ad allenarsi”.

Consentite così anche le lezioni di gruppo, purché ci siano almeno 2 metri tra le persone. Si specifica – prosegue il CorSera - che la mascherina deve essere sempre a disposizione, pur non rendendola obbligatoria per chi fa attività fisica. Vietato invece “lo scambio tra operatori sportivi e personale comunque presente nel sito sportivo di dispositivi (smartphone, tablet, ecc)”.

Gli insegnanti dovranno mantenere la distanza e subito dopo i locali dovranno essere sanificati e areati. I gestori dovranno avere mascherine e guanti e dovranno igienizzare costantemente attrezzature, docce e spogliatoi.

Ecco, infine, le principali misure di igiene per coloro che praticano sport: disinfettare i propri effetti personali e non condividerli (vale per borracce, fazzoletti, attrezzi); non toccare oggetti e segnaletica fissa; particolari disposizioni di igiene e sicurezza dovranno essere disposte per l’utilizzo di spogliatoi, docce e servizi igienici, nei quali gli operatori del centro sportivo dovranno prevedere l’accesso contingentato ed evitare l’uso di applicativi comuni, quali asciugacapelli, etc. che, al bisogno, dovranno essere portati a cura del frequentatore”.

Buon allenamento!

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

                                                                                               

Change privacy settings