Conte: rischio calcolato o non riapriremo mai. Il 15 giugno disco verde per cinema e teatri

Conte: rischio calcolato o non riapriremo mai. Il 15 giugno disco verde per cinema e teatri Conte: rischio calcolato o non riapriremo mai. Il 15 giugno disco verde per cinema e teatri
Watch the video

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

LA DIRETTA VIDEO/ Conferenza stampa del premier in vista della Fase 2 di lunedì 18 maggio. Dati incoraggianti, ma la curva può risalire. Governo al lavoro sul Decreto semplificazioni. Per la ripresa del campionato di calcio, invece, "servono più garanzie, che ora non ci sono"


“Gli sforzi fatti hanno mantenuto i risultati attesi, i dati sono incoraggianti ed è sceso il numero dei malati e dei decessi, mentre è aumentato quello dei guariti”. Lo spiega il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa, annunciando il percorso che aspetta l’Italia nella Fase 2.

“Abbiamo potenziato le strutture ospedaliere con nuovi posti di Terapia intensiva e sub intensiva – ha aggiunto Conte - Abbiamo aumentato controlli con tamponi e test e stiamo per sperimentare la app 'Immuni'. Siamo nella condizione di affrontare questa fase con fiducia ma anche senso di responsabilità. Anche le Regioni, l’Anci e l’Upi dovranno assumersi le loro responsabilità, come fatto finora – spiega il presidente del Consiglio - abbiamo predisposto un flusso di monitoraggio che dovrà esserci fornito quotidianamente per tenere sotto controllo la curva epidemiologica e intervenire con misure restrittive ben mirate, se del caso. Le Regioni collaboreranno con noi, come stanno già facendo, nel garantire il rispetto del distanziamento sociale in tutte le attività produttive che svolgeremo in questa Fase 2. Stiamo affrontando un rischio calcolato, pur nella consapevolezza che la curva potrà tornare a salire. La tutela della vita e della salute dei cittadini sono principi non negoziabili, stiamo affrontando questo rischio calcolato e dobbiamo accettarlo, altrimenti non potremo mai ripartire. Non possiamo permetterci di attendere la scoperta del vaccino, il nostro tessuto produttivo non può permetterselo”.

Poi i dettagli del Decreto rilancio. Via le autocertificazioni per gli spostamenti tra le regioni di residenza, ma rimangono limitazioni per chi ha sintomi o è in quarantena, che dovrà rimanere a casa. In questa fase bisognerà rispettare la distanza di un metro e indossare la mascherina, obbligatoria in alcuni specifici luoghi chiusi, o anche all’aperto, laddove vi sia il rischio di non poter rispettare la distanza tra le persone, come in una strada affollata. Tra le regioni non ci si potrà muovere prima del 3 giugno, “vedremo i dati cosa ci diranno – ha evidenziato il premier - Da quella data sarà possibile spostarsi anche fra gli Stati dell’Ue senza obbligo di quarantena per chi arriva in Italia. Da lunedì ripartono attività produttive come bar, ristoranti, negozi al dettaglio come l’abbigliamento, i musei. Dal 15 giugno riaprono teatri e cinema e, da quella data, sarà a disposizione dei nostri bambini un ventaglio di offerte ludico-ricreative elaborato grazie al supporto degli enti locali. Le Regioni saranno libere di ampliare o restringere queste misure sotto la propria responsabilità. Previste misure specifiche anche per i disabili, seppure con l’ausilio dei propri accompagnatori. Stiamo procedendo alle riaperture con prudenza e sono consapevole che per alcuni settori non significherà ripresa economica, come per ristoranti o studi professionali. Ho visto anche io i cartelli sui negozi chiusi “senza aiuti non potremo riaprire”. Sono consapevole che il Decreto Rilancio non potrà essere la soluzione per tutti, ma stiamo dando una mano a chi deve ripartire”.

Immancabile un passaggio sulle prossime tappe. “Nelle prossime ore ci dedicheremo al Decreto semplificazioni, il cui obiettivo è rendere più rapidi alcuni passaggi dei vari procedimenti amministrativi, in modo da accelerare a costo zero la crescita sociale. Poi investiremo sull’Italia che vogliamo: un’Italia più verde, più digitale, più inclusiva”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale http://ow.ly/rcWB50yHvYb

▶️ isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti http://ow.ly/imPy50yHvYd

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings