Voucher ma non rimborsi per voli, pullman e treni: l’Ue avvia la procedura di infrazione contro Italia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Secondo Bruxelles viene violato il diritto del consumatore di poter scegliere in quale modo essere "risarcito"


Avviata dalla Commissione europea una procedura di infrazione nei confronti dell'Italia e della Grecia sulle regole dei diritti dei passeggeri per i voli cancellati, che non prevedono il rimborso dei biglietti ma unicamente voucher.

“Secondo l'esecutivo Ue, - riferisce TgCom24 - le regole approvate da Roma sono quelle più incompatibili con le direttive comunitarie, dato che in Italia questo problema riguarda anche i viaggi in bus e in treno”.

"La ragione per la quale abbiamo lanciato una procedura di infrazione alla Grecia e all'Italia – ha dichiarato un portavoce della Commissione - è perché questi Paesi hanno adottato delle legislazioni che permettono di offrire i voucher come solo metodo di rimborso" e ciò "va contro i passeggeri che invece hanno il diritto di scegliere" il rimborso.

Inoltre, Bruxelles ha aperto procedure di infrazione su altri 10 Stati, tra cui anche il Belpaese, riguardo a problemi analoghi su interi pacchetti vacanza in cui la possibilità di ottenere il rimborso, se c'è, supera i tempi previsti dalle regole Ue.

 

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

Change privacy settings