Ore 16.31 -16 seggi chiusi su 23 - Schede scrutinate 9.517
Votanti 11.149; affluenza 57,50%

  Schede nulle: 0 - Schede bianche: 0 - Schede contestate 0

58,71%
Piero Castrataro - voti 5.587
 
 
 
 
 
41,29%
Gabriele Melogli - voti 3.930

'Casta piglia tutto': ecco quanto guadagnano i politici in Italia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il caso dei bonus Covid incassati da alcuni parlamentari ha riacceso i riflettori sugli stipendi della politica. I senatori sono i più privilegiati con quasi 15mila euro al mese, mentre i deputati della Camera sfiorano i 14mila. Vanno a nozze anche i consigli regionali che mediamente percepiscono 11mila euro al mese mentre i governatori arrivano anche a 13.800 euro. Differenze sostanziali nel caso dei comuni


In media un parlamentare guadagna 13mila euro netti al mese”: lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio dopo la notizia che 5 deputati hanno chiesto e ottenuto il bonus Inps da 600 euro al mese. In verità, come rivela Il Sole 24 Ore, tra stipendio di base, diaria e rimborsi, i rappresentanti della Camera sfiorano i 14 mila euro mensili, mentre i senatori sono i più pagati, con i quasi 15 mila euro di stipendio. I ministri eletti in Parlamento non hanno ulteriori benefit economici, mentre quelli che non hanno un posto nell'Assemblea possono guadagnare al massimo 4.500 euro.

Le cifre in busta paga lievitano quando si parla di amministratori regionali, nonostante i tetti e le limitazioni che si sono susseguite negli anni, tutti puntualmente aggirati. I governatori non possono superare i 13.800 euro, mentre lo stipendio dei consiglieri deve essere inferiore agli 11.100. Ovviamente i compensi variano da Regione a Regione. Ognuna decide autonomamente l'importo degli stipendi, a prescindere dal numero di abitanti. 

Lo stipendio di un amministratore comunale è invece direttamente proporzionale alla grandezza della città in cui è stato eletto. E così si passa dai pochi spicci (a volte anche zero) previsti per i consiglieri dei paesi più piccoli, ai 1.200-1.500 euro dei loro colleghi di città più grandi come Roma o Milano. Stesso discorso per i sindaci. Il sindaco della Capitale, ad esempio, percepisce circa 9.700 euro lordi al mese, niente a che vedere con i circa 900 euro destinati al primo cittadino di un'amministrazione di meno di mille anime. Cambiando ruoli, cambia anche lo stipendio. Un assessore comunale di una grande città, infatti, arriva a guadagnare anche 3.500 euro al mese.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

 

Change privacy settings