Pestati e derisi dall'immigrato che si denuda: "Il giudice non mi farà nulla, vi aspetto fuori"

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ancora violenza nella Capitale, dove l’altra sera un 36enne pregiudicato si è scagliato contro gli agenti del commissariato San Lorenzo


ROMA. Adnkronos riporta un grave episodio di violenza a Roma, nella serata di lunedì 10 agosto, che ha visto come protagonista un cittadino straniero. Alcuni agenti della polizia di Stato sono infatti intervenuti a seguito di una segnalazione inoltrata al 112, secondo la quale un esagitato in via degli Ausoni, in zona San Lorenzo, stava lanciando delle bottiglie in un giardino pubblico.

Secondo la ricostruzione dei fatti di SkyTg24, alla vista degli uomini in divisa l'extracomunitario ha perso il controllo e si è scagliato con furia contro di essi. Dopo aver tentato di assestare un calcio, ha poi aggredito uno degli agenti del commissariato San Lorenzo, dando vita ad una violenta colluttazione. Ad intervenire in soccorso dei colleghi gli uomini del commissariato Porta Pia, che hanno lottato a lungo nel tentativo di immobilizzare l’uomo ormai fuori di sé.

Quest'ultimo, in preda alla rabbia, avrebbe quindi urlato all'agente che stava picchiando: "M***a, ti ammazzo con le mie mani. Ti faccio fuori". Poi, si è dato alla fuga, correndo in direzione di un negozio. Gli agenti sono quindi riusciti a bloccarlo e neutralizzarlo mediante l'utilizzo dello spray urticante in loro dotazione. Ma la storia non termina qui.

L’extracomunitario, un 36enne di origini africane già noto alle forze dell'ordine e con alle spalle una lunga lista di precedenti penali, ha infatti cercato di danneggiare la ‘pantera’ di servizio, prendendo a pugni la carrozzeria e i finestrini. Infine, si è denudato e ha sbeffeggiato gli agenti: "Il giudice tanto domani non mi farà nulla e io sarò fuori ad aspettarvi".

Gli agenti hanno provveduto all'arresto con le accuse di violenza, minaccia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Portato in centrale, il violento soggetto è stato quindi sottoposto a identificazione. Nessuna grave conseguenza per l'agente ferito, che è finito al pronto soccorso del policlinico Umberto I di Roma: qui gli sono stati refertati 10 giorni di prognosi a causa delle ferite riportate.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings