Batterio della brucellosi sfugge da laboratorio cinese. Più di 3mila infettati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Lʼincidente, confermato dalle autorità locali, si è verificato nel nord-est del Paese nel 2019. Attualmente non sono stati segnalati casi di trasmissione tra esseri umani


A Lanzhou, la capitale della provincia di Gansu, nel nord-est della Cina, più di 3mila persone si sono ammalate, dopo la fuga, nel 2019, di un batterio da un'industria biofarmaceutica che produce vaccini per animali. La notizia è stata battuta dall'agenzia di stampa France Presse e ripresa da Tgcom24. Sarebbero state le autorità a rendere noto l'accaduto.

Il batterio in questione è quello responsabile della brucellosi. Una malattia solitamente non contagiosa tra gli esseri umani, che però può provocare febbri, dolori articolari e mal di testa.

Attualmente le persone testate e risultate positive sono 3.245. Le autorità sanitarie locali hanno precisato che ad oggi non è stato segnalato alcun caso di trasmissione tra esseri umani.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

 

Change privacy settings