Maestra avvelena 25 bambini per vendetta: la Cina la condanna a morte

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L'episodio, avvenuto il 27 marzo dello scorso anno, aveva scioccato il Paese. Uno dei piccoli era morto


CINA. La Bbc riferisce che Wang Yun, maestra di una scuola materna cinese, è stata condannata a morte. Aveva avvelenato 25 bambini dell'asilo con il nitrato di sodio per vendetta. Uno dei piccoli è morto. L'episodio, avvenuto il 27 marzo dello scorso anno, aveva scioccato la Cina: la Yun era stata arrestata lo scorso anno dopo che i bambini di un asilo nella città di Jiaozuo, nella Cina centro-orientale, erano stati portati d'urgenza in ospedale dopo aver mangiato il loro porridge.

La donna, secondo la ricostruzione della Corte, ha messo il nitrato di sodio nella colazione dei bambini seguiti da una sua collega. Lo avrebbe fatto per vendetta, dopo un litigio. Il nitrato di sodio è una sostanza spesso usata come additivo alimentare per la stagionatura della carne, ma che può essere tossica in quantità elevate.

La Corte ha aggiunto che la signora Wang non è nuova nell’avvelenare delle persone, facendo riferimento a un precedente incidente in cui aveva acquistato del nitrato online e avvelenato suo marito - aveva subito ferite lievi. La sua condotta è stata definita “spregevole e crudele”. L'episodio, avvenuto il 27 marzo dello scorso anno, aveva scioccato la Cina con la notizia che aveva fatto il giro del mondo.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings