Il giardino dello spaccio: arrestati 50 spacciatori africani

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Parco militarizzato dai migranti che vendevano soprattutto marijuana, ma anche cocaina, eroina e hashish. Maxi-retata dalla Squadra Mobile a Monza



Un parco ‘militarizzato’ e trasformato in centrale dello spaccio. E’ quello scoperto a Monza dalla Squadra Mobile. La maxi-retata antidroga ha portato all’arresto di oltre 50 spacciatori africani.

Nel parco, riporta il Corriere della Sera, dove era possibile trovare di tutto: soprattutto marijuana, ma anche coca, hashish, eroina. Ma anche, volendo, una particolare qualità di sostanza cannabinoide chiamata ‘gardella hash’.

Ora però gli spacciatori dei giardini di via Azzone Visconti, tra la stazione e il centro di Monza, sono finiti nella rete della Squadra Mobile, diretta da Francesco Garcea, che ha eseguito una cinquantina di misure cautelari (38 delle quali in carcere), richieste dai pm Salvatore Bellomo e Sara Mantovani, ed emesse dal gip Emanuela Corbetta.

Secondo gli inquirenti, il predominio assoluto della piazza lo avevano gruppi di gambiani (molti dei quali richiedenti asilo), seguiti in misura minore da immigrati ghanesi, e dai marocchini. Questi ultimi dediti allo smercio di cocaina ed eroina, gli altri attivi con la marijuana. “Monza è una città gioiello con i problemi di una grande metropoli”, ha commentato il capo della Mobile Garcea. Il monopolio dei pusher sui giardini è da tempo fonte di polemiche e proteste da parte dei cittadini. Non di rado scoppiavano risse, causate dall’indole ‘violenta’ degli spacciatori, come riferito dalla polizia. Nella stessa area era stata aggredita la troupe dell’inviato di Striscia Vittorio Brumotti, a gennaio 2020, quando – ricorda il Corriere - le indagini e le intercettazioni della polizia erano già in corso.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings