Vaccino anti-Covid, la Pfizer annuncia: "Chiederemo il via libera a novembre"

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ma il Ceo dell’azienda, Albert Bourla, smentisce il presidente Trump che aveva promesso il vaccino prima delle elezioni


La casa farmaceutica Pfizer prevede di chiedere l’autorizzazione per il suo vaccino anti-Covid all’agenzia americana Fda nella terza settimana di novembre.

Ad annunciarlo l’amministratore delegato, Albert Bourla, attraverso una lettera pubblicata sul sito internet della società. La notizia ha fatto il giro del mondo ed è stata rilanciata dal Corriere della Sera. 

Un annuncio sottolineato in Italia anche dal post su Twitter del virologo Roberto Burioni, ma che in realtà va letto alla luce della promessa che aveva fatto il presidente degli Usa, Donald Trump, che aveva annunciato il via libera del vaccino prima delle elezioni.

Ipotesi improbabile, come sostenuto da Bourla. “Ci sono tre aree chiave in cui, come per tutti i vaccini, dobbiamo dimostrare di avere successo per ottenere prima l’approvazione per l’uso pubblico — scrive il Ceo —. In primo luogo, il vaccino deve essere dimostrato efficace, il che significa che può aiutare a prevenire la malattia COVID-19 in almeno la maggior parte dei pazienti vaccinati. In secondo luogo e in modo altrettanto importante, bisogna dimostrare che il vaccino sia sicuro, con dati affidabili generati da migliaia di pazienti. Infine, dobbiamo dimostrare che il vaccino può essere costantemente prodotto secondo i più elevati standard di qualità”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, invia ISCRIVIMI al numero 3288234063 e salvalo in rubrica!

Change privacy settings