Tracciamento pazienti Covid, in 49mila rispondono al bando della Protezione civile

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

A rafforzare il monitoraggio dell’epidemia oltre 9000 medici, 2700 infermieri e oltre 26mila impiegati amministrativi


La Protezione civile chiama e l’Italia risponde. Sono ben 48.736 le persone che hanno aderito al bando per l’individuazione di nuove 1500 unità tra personale medico e sanitario e di 500 addetti all’attività amministrativa da impiegare, su base territoriale, nell’attività di ricerca e gestione dei contatti dei casi positivi al Covid, la cosiddetta attività di “contact tracing”.

Il Dipartimento ha già trasmesso gli elenchi dei candidati alle Regioni e alle Province autonome affinché queste provvedano all’assegnazione degli incarichi.
Nel dettaglio, sono pervenute candidature da 9.282 medici, 2.717 infermieri, 1.982 assistenti, 8.210 studenti e 26.545 amministrativi. Complessivamente oltre il 60% delle candidature sono arrivate da donne, con punte di quasi il 75% tra gli studenti e del 70% tra gli infermieri. E i candidati sono tutti giovani, ossia nati nella metà degli anni ’90.

Le professionalità ricercate devono essere impiegate per lo più in attività di tipo ambulatoriale, come la preparazione ed esecuzione dei tamponi, oppure per il lavoro di contatto e monitoraggio con i pazienti positivi.
Inoltre, oltre alla parte medico-sanitaria si è cercato personale amministrativo per l’attività di inserimento dati. Il personale individuato e scelto, inoltre, non si sposterà tra le regioni ma – in ordine al contenimento del contagio - resterà sul territorio di residenza o di domicilio.

Il lavoro avrà durata di circa due mesi e le Regioni provvederanno al pagamento dei volontari sulla base di quanto stabilito dalla Protezione Civile in base ai contratti nazionali di categoria: la quota è pagata ad ore e si parla di 30 euro per i medici, 26 per infermieri, 15 per gli studenti e amministrativi.

 

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings