Vaccino anti Covid, pioggia di critiche contro Crisanti. Ma c’è chi lo difende

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Scontro nella comunità scientifica dopo che l’infettivologo aveva detto: “Io non lo farei”


È scontro sul vaccino anti Covid-19 nella comunità scientifica italiana. Ad accendere la miccia| le parole del microbiologo dell’università di Padova Andrea Crisanti, che nei giorni scorsi aveva dichiarato: “Senza dati non me lo faccio”.

Parole duramente stigmatizzate dal Comitato tecnico scientifico che ricorda come tutte le azioni che riguardano i vaccini, nel mondo, avvengono per mezzo di controlli rigidissimi e bolla le dichiarazioni di Crisanti come “inaccettabili e da censurare”.

Immediata la precisazione del diretto interessato: “Non fatemi passare come no vax – ha detto – ma io prima di farmi il vaccino voglio i dati | e non| i proclami delle aziende”.

A difendere Crisanti, l’infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano Massimo Galli: “Una posizione travisata – ha commentato – Crisanti ha solo detto di essere seccato di continuare a vedere annunci e non dati concreti”.

Stizzita l’Agenzia italiana del farmaco, che liquida così la questione: “Crisanti – ha sottolineato il direttore generale Nicola Magrini parla spesso da esperto ma a giudicare da qual che dice, non lo sembra affatto”.

 

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings