Niente mascherine, assembramenti e quarantene violate: da marzo 39 milioni di controlli

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il ministero dell’Interno ha diffuso i dati dell’attività svolta negli ultimi mesi dalle forze dell’ordine per garantire il rispetto delle misure anti-Covid in Italia


Garantire il rispetto delle misure anti-Covid: sono esattamente 39.275.051 i controlli effettuati su tutto il territorio nazionale dall'11 marzo al 31 dicembre 2020.

I dati sono stati pubblicati sul sito del ministero dell’Interno.

“Le persone controllate – si legge nel report - sono state 30.637.601, di queste 526.893 sono state sanzionate (1,72%) e 3.052 denunciate per aver violato la quarantena. Inoltre, sono state effettuate 8.637.450 verifiche su attività ed esercizi commerciali che hanno portato a provvedimenti sanzionatori nei confronti di 16.655 titolari di attività (0,19%) e a 3.931 provvedimenti di chiusura”.

Aprile è stato il mese in cui sono stati effettuati il maggior numero di controlli: in totale 10.567.200 (7.771.384 alle persone e 2.295.816 ad attività ed esercizi commerciali), e dove si è raggiunto anche il picco per numero di persone sanzionate (255.876, 48,6% del totale dei sanzionati nell'intero anno), titolari sanzionati (4.548, 27,3% del totale) e chiusure di attività (1.144, 29,1% del totale).

Seguono aprile per maggior numero di controlli effettuati i mesi di maggio (4.765.587 persone, 1.726.291 attività ed esercizi commerciali), marzo (3.882.430 persone, 1.753.412 attività ed esercizi commerciali) e dicembre (2.404.970 persone, 435.397 attività ed esercizi commerciali).

Luglio è stato il mese con la percentuale più bassa di sanzionati (1.236, 0,2% del totale dei sanzionati nell'intero anno), mentre è nel mese di settembre che si registrano il più basso numero di titolari sanzionati (377, 2,3% del totale) e il minor numero di chiusure di attività disposte (146, 3,7% del totale).

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui  e salva il contatto! 

Change privacy settings