Aggredisce il sindaco, spaccia ed evade: tre arresti in un giorno per un 49enne

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

È successo in Sicilia. Tutto è cominciato quando l’uomo ha dato in escandescenze in Comune, dove si era recato per chiedere un lavoro fisso


Un bel record, non c’è che dire. E’ quello che ha stabilito il 49enne arrestato tre volte in un giorno. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, il 5 gennaio si presentato al Comune di Floridia, in provincia di Siracusa, pretendendo dal sindaco un impiego fisso e stipendiato. Davanti all'ovvio rifiuto il 49enne è andato in escandescenze, aggredendo verbalmente il primo cittadino e un impiegato comunale.

I carabinieri, subito intervenuti, sono riusciti a bloccarlo, non senza difficoltà, dato che la rabbia e la violenza dell'arrestato si è subito rivolta contro i militari, uno dei quali è rimasto anche lievemente ferito. 

Una volta ammanettato è stato condotto nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari, con l'accusa di violenza, resistenza, lesioni, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale. Appena poche ore dopo l'arresto, i carabinieri lo hanno però rintracciato in pieno centro e sorpreso mentre era intento a spacciare droga. Così per il 49enne sono nuovamente scattati i domiciliari, questa volta con l'accusa di evasione e spaccio di sostanza stupefacente.

La vicenda ha trovato la sua conclusione solo nella tarda serata quando l'uomo ha deciso di evadere nuovamente dagli arresti domiciliari per andare a fare una passeggiata in centro, dove è stato immancabilmente ancora sorpreso dai carabinieri, che quasi non volevano credere ai loro occhi. Per lui, alla terza volta, si sono spalancate le porte del carcere.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings