Effetto Brexit: sequestrato sandwich al prosciutto a camionista in arrivo da Uk

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’uomo, appena arrivato alla dogana in Olanda, si è visto rispondere che dal 1° gennaio funziona così.


La fine di un’era e l’inizio di un’altra. O semplicemente la ferrea applicazione della legge, fatto sta che la Brexit sta già producendo effetti minimi, se vogliamo, ma significativi. Succede infatti che un doganiere olandese, nei giorni scorsi, ha provveduto a sequestrare un sandwich al prosciutto a un autista di camion proveniente dalla Gran Bretagna.

La notizia, riportata da fonti d’agenzia sarebbe stata documentata da un servizio della tv olandese in cui agenti che indossano giacche catarifrangenti spiegano ad automobilisti e camionisti al terminal traghetti di Hook of Holland che a partire dal giorno in cui la Gran Bretagna è a tutti gli effetti fuori dalla zona Euro "non è più possibile portare cibi in Europa, come carne, latticini e pesce".

Il camionista avrebbe chiesto di salvare almeno il pane, sentendosi rispondere "No, tutto sarà confiscato, benvenuto nella Brexit signore, mi spiace". Magari sulle frasi ci avranno ricamato un po’ su, ma la notizia del sequestro è reale ed è stata sviluppata anche dal Guardian.

E’ il segno dei tempi. La Commissione europea ritiene che i sequestri siano necessari perché carne e latticini, quindi prodotti di origine animale, possono contenere patogeni in grado di portare malattie tipo la febbre suina, e sono pertanto una reale minaccia per la cura e salute degli animali dell’Unione europea. E’ anche un modo per evitare lo spreco di cibo. Funziona così, ora.

Insomma dal primo gennaio non si possono portare alimenti dall’Uk. Campionisti paninari e company sono avvisati.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings