Covid, via libera del Cts alla riapertura delle scuole: "Chi non lo fa se ne assume responsabilità"

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’esito della riunione tecnica, convocata stamane d’urgenza su richiesta del Governo. Si può tornare in classe nella misura del 50-75%


Nessuno slittamento: le scuole superiori tornano in presenza domani nella misura del 50% e fino al 75%, come previsto dal Dpcm del 14 gennaio.
Lo ha stabilito il Comitato tecnico scientifico, riunitosi stamane d'urgenza su richiesta del Governo, alla luce dei numerosi dubbi sul rientro in classe in particolare degli studenti delle superiori.

Gli esperti hanno inoltre sottolineato – riferisce TgCom24 - che "se qualche presidente di Regione decidesse diversamente, se ne assume la responsabilità".

Ed ecco che, più nel dettaglio, il nuovo Dpcm prevede attività in presenza al 100% per le scuole dell'infanzia, le elementari e le medie e tra il 50 e il 75% per le superiori.
Per quanto riguarda le università, invece, i diversi atenei saranno aperti o chiusi in base alle decisioni autonome dei vari enti, sulla scorta dell'andamento dell'epidemia.

Intanto in Veneto – si legge - sono circa 200 le classi di elementari e medie già sottoposte a quarantena, per positività di uno o più studenti, dalla ripesa delle lezioni dopo le vacanze natalizie. Costretti, dunque, a casa circa 4mila alunni.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings