Coronavirus, farmaco israeliano guarisce pazienti gravi in pochi giorni. Efficacia al 96%

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La sperimentazione con EXO-CD24 è iniziata da poco: su 30 pazienti malati (gravi), 29 hanno mostrato un netto miglioramento nell'arco di due giorni e sono stati dimessi


La sperimentazione per ora è limitata: solo 30 pazienti, e ben 29, come riporta il quotidiano "Today.it", hanno mostrato un netto miglioramento nell'arco di due giorni. Una molecola israeliana apre una nuova speranza nella cura del Covid-19: il farmaco sarebbe efficace al 96 per cento.

Il farmaco, sviluppato dai ricercatori del Sourasky Medical Center di Tel Aviv, sarebbe efficace anche nei casi gravi. In base al primo studio clinico condotto, 29 pazienti su 30 con casi di Covid da moderati a gravi sono stati trattati all' Hospital Ichilov di Tel Aviv con EXO-CD24 e in soli 2 giorni le loro condizioni sono nettamente migliorate. L’efficacia, con questi numeri, è del 96,6%. Dopo un ulteriore periodo di ricovero, 3 o 5 giorni dopo sono stati tutti dimessi. 

Il 30esimo paziente ha vinto anch'egli la lotta contro il Covid, ma dopo un periodo più lungo. Se i risultati saranno confermati su un numero di pazienti più ampio, e solo allora, si potrà fare una analisi più ampia.

Il farmaco ha lo scopo di placare la risposta immunitaria che può essere mortale nel Covid-19 (la cosiddetta “tempesta di citochine”). Un "enorme passo avanti" secondo il professore Nadir Arber. Usa gli esosomi - minuscole sacche trasportatrici che trasportano i materiali tra le cellule - per fornire una proteina chiamata CD24 ai polmoni, che Arber ha impiegato decenni a ricercare. "Questa proteina si trova sulla superficie delle cellule e ha un ruolo ben noto e importante nella regolazione del sistema immunitario", ha detto il ricercatore Shiran Shapira del laboratorio di Arber.

"Il preparato viene inalato una volta al giorno per pochi minuti, per cinque giorni", ha detto Arber. "La preparazione punta direttamente al cuore della tempesta - i polmoni - quindi a differenza di altre formule che trattengono selettivamente una certa citochina, o operano diffusamente ma causano molti effetti collaterali gravi, EXO-CD24 viene somministrato localmente".

Per ora si andrà avanti con altre fasi di test e sperimentazioni sull’efficacia e sulla sicurezza. I primi risultati sono eccellenti, ma occorre procedere con tutte le cautele del caso.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

 

Change privacy settings