Covid, Mosca pronta a fornire Sputnik all’Europa. Speranza: sì alle vaccinazioni nelle aziende

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Con il farmaco russo potrebbero essere immunizzati circa 50 milioni di europei. Il commissario Ue fiducioso nella conclusione della campagna vaccinale entro l’estate


L'agenzia europea del farmaco ha dato il via alla valutazione del vaccino russo Sputnik V contro il Covid analizzando la conformità del prodotto ai consueti standard Ue di efficacia, sicurezza e qualità.
Lo riferisce TgCom24 che aggiunge come da Mosca sarebbero "pronti a fornire vaccini per 50 milioni di europei".
Inoltre, il commissario Ue Thierry Breton dice di essere fiducioso nella possibilità di vaccinare tutti gli europei entro l'estate.

E per accelerare con l’immunizzazione della popolazione – si legge ancora - dal ministro della Salute Roberto Speranza sarebbe arrivato il via libera alle vaccinazioni all’interno delle imprese. Durante un tavolo con le parti sociali, convocato dal titolare del dicastero del Lavoro Andrea Orlando, si è, infatti, ipotizzata la possibilità di "utilizzare presidi all'interno delle aziende, quindi i medici aziendali, per le somministrazioni delle dosi, per garantire un accesso più fluido ai lavoratori più esposti".

Infine, l'Italia è il primo Paese dell'Ue a bloccare l'export delle dosi di vaccini di AstraZeneca. Venerdì le autorità italiane hanno notificato alla Commissione europea la decisione del no all'export.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings