La variante Delta fa paura: quarantena di 5 giorni per chi arriva dalla Gran Bretagna

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Covid, la nuova ordinanza del ministro Speranza reintroduce dal 21 giugno cinque giorni di isolamento per la paura della variante Delta del Covid per chi proviene dal Regno Unito. Preoccupazione tra diversi molisani che vivono per lavoro in Inghilterra e che hanno già da tempo programmato un ritorno per le vacanze estive in Italia. Prolungato inoltre lo stop per gli arrivi da India, Sri Lanka e Bangladesh. Si apre invece al turismo extra Ue


La variante Delta mette paura. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato una nuova ordinanza che reintroduce, a partire dal 21 giugno, una quarantena di 5 giorni con obbligo di tampone per chi proviene dalla Gran Bretagna, dove i contagi sono in risalita. Dal dicastero fanno anche sapere che nessuna eccezione è prevista per chi è stato già vaccinato: è comunque necessario il periodo di isolamento. L’impennata di nuovi casi Covid nel Regno preoccupa non poco anche i molisani che per lavoro vivono oltre Manica e che hanno già programmato un ritorno in Italia per le vacanze estive.

Nella stessa ordinanza del capo del dicastero della Salute, precisa Repubblica.it, si apre invece ai turisti che provengono da tutta Europa, dagli Stati Uniti, dal Canada e dal Giappone con i requisiti previsti dal "green pass". Basterà quindi mostrare il Certificato, cartaceo o digitale, con il Qr code che permette ai viaggiatori di dimostrare di essere vaccinati con un farmaco approvato da Ema e Aifa (Pfizer, Astrazeneca, Moderna o Janssen), essere guariti dal Covid negli ultimi 180 giorni o risultare negativi a un tampone antigenico o molecolare effettuato nella 48 ore antecedenti al viaggio.

Proprio ieri, 17 giugno, l'Italia ha dato il via libera alla piattaforma nazionale per il rilascio delle Certificazioni verdi digitali Covid-19 che serva anche a muoversi liberamente su tutto il territorio nazionale, ma pure a partecipare ad eventi e ad andare a trovare parenti anziani nelle Rsa.

Dal 1° luglio lo stesso pass varrà in tutti i 27 Paesi membri dell'Unione europea, oltre che in Islanda, Svizzera, Norvegia e Liechtenstein, per viaggiare in entrata e uscita da uno di questi Stati senza ulteriori restrizioni come quarantene o test.

Sempre a causa della nuova variante e dei contagi, viene invece prolungato il divieto di ingresso per chi arriva da India, Bangladesh e Sri Lanka.

 Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

 

Change privacy settings