Covid, tamponi gratis per i soggetti fragili. Il Gimbe: contagi su ma no ospedalizzazioni

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Test gratuiti per le persone che non possono essere vaccinate a causa di condizioni di salute critiche: lo prevede un emendamento al decreto Sostegni bis approvato in commissione Bilancio


ROMA. Laddove non è possibile somministrare vaccini, la diagnosi Covid deve essere eseguita celermente e in via prioritaria. Ed ecco che arriva il via libera all’effettuazione di tamponi gratuiti ai soggetti fragili, ossia a quelle persone che non possono ricevere sieri vaccinali a causa di criticità legate al loro stato di salute, a patologie pregresse. A prevederlo – riferisce TgCom24 - è un emendamento al dl Sostegni bis approvato in commissione Bilancio alla Camera, col quale vengono stanziati 10 milioni nel 2021.

Una misura che trova giustificazione nel fatto che, come sostenuto sia dalle autorità europee che da quelle italiane, la pandemia non è completamente alle spalle e che, dunque, servono ancora provvedimenti precauzionali. E in tal senso vanno anche i rilievi della Fondazione Gimbe. Il monitoraggio settimanale, relativo al periodo compreso tra il 30 giugno e il 6 luglio, evidenzia un incremento di nuovi casi di Covid rispetto alla settimana precedente (5.571 vs 5.306, +5%). A tale dato però fanno fortunatamente da contraltare il calo dei decessi (-26,4%), delle terapie intensive (-30,7%), dei ricoverati con sintomi (-24,2%) e dei casi attualmente positivi (-19,4%).
Scatta così l’appello a vaccinarsi, rinnovato nelle ultime ore anche dal neo ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings