Covid, positivi irreperibili: in fuga dalla quarantena per andare in vacanza

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Sono centinaia i casi che si stanno registrando in tutta Italia


ROMA. In fuga dalla quarantena per salvare le vacanze. Sono centinaia i casi di positivi al Covid che, dopo il tampone, diventano irrintracciabili.

Come riporta Tgcom 24 il numero maggiore si registra a Roma e provincia, dove ben 250 persone da inizio agosto sono risultate irrintracciabili o perché, in fase di test, avevano fornito un numero di telefono falso o perché non hanno risposto alle numerose telefonate.

"Sono soprattutto persone che fanno il test rapido in farmacia - ha spiegato a Il Messaggero il direttore del Sisp dell'Asl Roma 1, Enrico Di Rosa - e poi, quando ottengono il referto positivo, staccano il telefono, per evitare di fare il molecolare di conferma: l'unico tampone che vale a livello diagnostico per dichiarare la positività al Covid".
 
Situazioni analoghe si stanno registrando anche in altre realtà, soprattutto quelle di villeggiatura. Circa 30 casi di positivi introvabili sono stati segnalati a Capri, 20 nel Salento, svariati a Rimini, ma anche in Abruzzo e in Sicilia. C'è chi non risponde al telefono, chi aveva precedentemente fornito un numero di cellulare falso, chi immediatamente dopo il test è partito per il mare, chi si rifiuta di fornire i contatti stretti per il tracciamento. Un sistema che non fa altro che causare ancora più contagi. Le Asl segnalano i casi alle forze dell'ordine e per i 'fuggitivi' la sanzione amministrativa va dai 400 ai 3mila euro.
 
C'è, poi, il problema dei test fai-da-te, acquistabili in farmacia o anche nei supermercati, per cui non è previsto alcun tracciamento. In questo caso se si risulta positivi al Covid, nessuna autorità sanitaria avrà a disposizione gli strumenti per poter fermare la catena del contagio. Per questo molti farmacisti, anche per una scelta etica, si sono rifiutati di rimetterli in commercio, proprio pe rl'impossibilità di monitorare gli infetti.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings