Tv: al via bonus rottamazione, ma non per tutti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Solo uno su dieci riuscirà ad averlo, stando alle stime della fondazione Bordoni-Swg


ROMA. Al via gli incentivi per la rottamazione della tv ai fini dell’adeguamento ai nuovi standard di trasmissione.
Il governo ha stanziato 250 milioni di euro, ma la somma – riferisce TgCom - potrebbe non essere sufficiente per tutti. “Dal tesoretto – si legge - vanno tolti 30 milioni che già sono stati erogati per il vecchio incentivo sui decoder e altri 120 milioni destinati alla sostituzione dei televisori per chi ha un reddito inferiore a 20mila euro”.
Sul piatto restano dunque 100 milioni di euro, che rimborseranno fino al 20% della spesa per un nuovo apparecchio fino a massimo di 100 euro a persona, a condizione di essere in regola con il canone Rai e di poter dimostrare di aver smaltito correttamente il vecchio dispositivo.

Ma, stando alle stime della fondazione Bordoni-Swg, “sono 10 milioni le famiglie che rischiano di non poter più vedere la nuova tv, per una richiesta totale di 1 milione di euro (considerando 100 euro per famiglia). Il 90% di loro rischia di dover pagare di tasca propria l'aggiornamento tecnologico o aspettare che il bonus venga (forse) rifinanziato”.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings