Green pass, rubate le chiavi per generare i qr code: a rischio annullamento i certificati emessi fino ad oggi

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Falla nel sistema. Nel dark web le prove della vendita di falsi: c'è quello ‘funzionante’ di Hitler


ROMA. Scoperta enorme falla nel sistema informatico che genera i Green pass. E probabilmente l’Italia ed altri Paesi saranno costretti ad annullare i certificati emessi fino ad oggi.

Qualcuno – riferisce TgCom24 - ha sottratto le chiavi codificate che consentono la generazione dei pass e ha iniziato a vendere falsi sul dark web che però risultano regolari ai controlli. Come prova forniva il certificato verde di Adolf Hitler.

La notizia deriverebbe da fonti qualificate italiane secondo le quali si sarebbe già deciso di annullare tutti i pass generati con quelle chiavi. Riunioni urgenti a livello europeo sarebbero ora in corsa tra tutti i soggetti tecnici interessati per un'analisi approfondita della situazione.

“Tutto nasce – si legge - da una discussione su Raidforums, uno dei forum più seguiti del dark web, dove un utente chiede a un venditore polacco di creare un Green pass europeo intestato ad Adolf Hitler. Risultato? Con 300 euro ha ottenuto un certificato perfettamente funzionante, come confermato dallo stesso ‘cliente’. Questi fake da qualche ora girano anche su alcuni gruppi di Telegram e i Qr code sono validi sulle app di verifica, in Italia e in Europa. Gli utenti ipotizzano che a produrre il falso Green pass sia stato qualcuno che lavora in farmacia o in ospedale e ha dunque accesso al sistema di produzione dei certificati, mentre un noto leaker francese (che a sua volta ha testato la validità dei falsi certificati) ha capito da subito il problema: qualcuno ha avuto accesso alle chiavi di criptazione usate per firmare il certificato digitale del Green pass europeo”.

Ed ecco che si pone un grosso problema di sicurezza per l'Italia e per l'Europa, da risolvere quanto prima.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings