L'ultima follia no vax: organizzano 'corona party' per infettarsi e avere il Green Pass

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Accade in provincia di Bolzano. L’obiettivo dei partecipanti è guarire dalla malattia e ottenere la certificazione verde senza doversi vaccinare. Un uomo di 55 anni è morto dopo essersi infettato partecipando ad una festa


Mentre l'Austria annuncia il nuovo lockdown in seguito all'aumento dei contagi Covid e in Germania scatta il modello 2G, che consentirebbe di ottenere il Green Pass solo a chi è guarito dal Covid o si è vaccinato, in Italia proprio dai due Paesi vicini arriva la moda di nuovi "Corona party". Pare infatti, come riporta il quotidiano online Fanpage.it, che a Bolzano diversi ragazzi abbiano preso parte a delle feste in cui "giovani, anche di età scolare – dice Patrick Franzoni, coordinatore dell’unità anti Covid di Bolzano, tutti No vax, incontrano – i positivi cercando di acquisire l’infezione" così poi da ottenere il Green pass in quanto guariti, senza doversi vaccinare.

A confermarlo è Patrick Franzoni – “Non si rendono conto che il virus è pericoloso anche nei bambini e nei giovani". Questi party sarebbero avvenuti nelle scorse settimane in diverse zone dell’Alto Adige (dove è già emergenza per i posti letto e dove i contagi continuano a salire). "Ci sono conseguenze a lungo termine e anche i giovani possono finire in ospedale", ha concluso Franzoni.

In Austria, un uomo di 55 anni è morto proprio dopo essersi infettato durante un “Corona Party”, mentre alcuni 30enni, reduci da queste assurde feste, ora soffrono di Long Covid.

 Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings