Covid, dai vaccini al super Green pass: le misure al vaglio del Governo per fermare la quarta ondata

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nuovo decreto in vista per un Natale ‘tranquillo’. Sul tavolo la possibilità di introdurre limitazioni per i No vax


ROMA. Fermare la quarta ondata dell’epidemia da Covid e vivere un Natale ‘tranquillo’. Con questo duplice obiettivo il Governo si appresta a varare un nuovo decreto contente misure atte a limitare la diffusione del contagio in Italia.
Entro 48 ore – riferisce TgCom24 - è previsto un vertice con le Regioni, a seguito del quale tornerà a riunirsi (verosimilmente intorno alla metà della prossima settimana, ndr) la cabina di regia che ‘sfornerà’ le nuove regole.

VACCINI. Palazzo Chigi – si legge - sta valutando la possibilità di rendere obbligatorio il vaccino per alcune categorie, in primis medici, docenti e forze dell'ordine. Tuttavia, come riporta Il Corriere della Sera, se i numeri del contagio dovessero continuare inesorabilmente a peggiorare, il governo potrebbe decidere di imporlo a tutti gli italiani. Intanto, si parte con la somministrazione delle terze dosi per gli over 40.

MEZZI PUBBLICI. Al vaglio, senza conferme ufficiali da parte del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità, anche l’idea di estendere il Green pass al settore del trasporto pubblico locale. Ma i sindacati di categoria sono già sulle barricate perché ritengono impossibili eventuali controlli a bordo.

DURATA GREEN PASS. Quasi certa la riduzione della validità del certificato verde: non più 12 mesi ma 9, in modo che il calo della copertura vaccinale, calcolato oltre i 6 mesi dall’ultima dose, venga attutito.

SUPER GREEN PASS E RESTRIZIONI PER NO VAX. Alcune Regioni “spingono per rilasciare il Green pass solo a guariti e vaccinati, mentre chi ricorrerà al tampone non avrebbe accesso alle attività culturali, sociali e ricreative. Nella lista dei luoghi proibiti ai No vax verrebbero inclusi ristoranti e bar, palestre e piscine, cinema e teatri, discoteche e stadi. Impossibile anche partecipare alle feste dopo le cerimonie. Sarebbe invece confermata la possibilità di poter salire sui treni dell'alta velocità e sugli aerei anche solo con il tampone. Con questa modalità sarà consentito l'ingresso nei luoghi di lavoro”.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings