Trascorre la notte in cella frigorifera perché dichiarato morto, ma respira ancora

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

A trovarlo in vita i familiari giunti all’obitorio per il riconoscimento del cadavere. È accaduto in India ad un 45enne


INDIA. Rinchiuso in cella frigorifera perché considerato morto, è stato ritrovato in vita dai familiari giunti all’obitorio per il riconoscimento del cadavere.
È accaduto in India, dove un uomo – riferisce TgCom24 – dopo un incidente stradale (era stato investito da una moto a Moradabad, un comune dell'Uttar Pradesh a est di New Delhi) è stato trasportato d’urgenza presso una clinica privata e qui dichiarato deceduto dai medici che l’hanno preso in cura.
Trasferito in un ospedale pubblico per l’autopsia, ne sarebbe stata confermata la morte e, pertanto, il cadavere è stato riposto in una cella frigorifera in attesa della famiglia.
Di qui la sorpresa, sei ore dopo.
"Quando la polizia e i parenti sono giunti per disporre i documenti in merito all'autopsia, hanno scoperto che era ancora vivo”: ha raccontato il direttore sanitario dell'ospedale Rajendra Kumar, gridando al miracolo.
L’uomo, un 45enne, respira ancora ma versa in stato di coma, in condizioni critiche. Sulla vicenda è stata aperta un'inchiesta.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings