Covid, niente Natale senza vaccino: ecco il super green pass

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto che rafforza le misure anti-contagio. Durerà un mese, a partire dal 6 dicembre


ROMA. Natale al tempo del Covid: il Consiglio dei ministri ha dato via libera al decreto che rafforza le misure anti-contagio con il super green pass. Il provvedimento è stato varato all'unanimità.

Lo riferisce l'Ansa. Il presidente del Consiglio Mario Draghi, a quanto viene riferito, ha spiegato la ratio dell'introduzione del super green pass, con una stretta che va a colpire i non vaccinati. Si è partiti - presenti anche Franco Locatelli del Cts e Silvio Brusaferro dell'Iss - dall'analisi dei dati: in Italia l'andamento della curva non ha ancora raggiunto un livello di allarme, ma non si può trascurare quello che avviene in Paesi vicini come la Germania o l'Austria, in termini di contagi ma anche di crescita delle ospedalizzazioni, soprattutto per i non vaccinati. Non bisogna assecondare - questo il ragionamento che motiva le scelte del governo - l'incremento dei positivi che si registra anche nel nostro Paese e non si può trascurare la probabilità che con un effetto "osmotico" la spinta al contagio arrivi anche dal resto d'Europa: l'Italia in questo momento ha un "vantaggio", una situazione più governabile di altri Paesi, che non può disperdere. Intervenire subito e prepararsi per tempo al Natale ha inoltre l'obiettivo - spiegano ancora dal governo - di consentire alle attività economiche di programmare i prossimi mesi, senza temere interruzioni che avrebbero un impatto economico sulla ripresa: di qui la scelta di eliminare le chiusure anche in zona gialla o arancione e porre limitazioni solo per i non vaccinati. 

Il super green pass dovrebbe valere in zona bianca solo per il periodo delle feste natalizie e dunque circa un mese a partire dal 6 dicembre. È quanto avrebbe spiegato il governo nella riunione con Regioni, Province e Comuni sottolineando però che la data non è ancora decisa, dipenderà dall'andamento della curva epidemiologica e sarà oggetto di discussione in Consiglio dei ministri. In zona gialla e arancione, invece, dovrebbe rimanere anche oltre la fine delle festività.

LE MISURE. 

1- Il green pass 'rafforzato': si ottiene solo con vaccinazione o guarigione. La validità d scende da 12 a 9 mesi
2- Il green pass 'base' sarà obbligatorio dal 6 dicembre anche per: alberghi, spogliatoi per l'attività sportiva, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale
3- L'accesso a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche sarà consentito in zona bianca e gialla solo ai possessori di 'green pass rafforzato'
4- Ulteriori limitazioni della zona arancione valide solo per chi non possiede il 'green pass rafforzato'
5- Vaccinazione obbligatoria estesa a personale amministrativo sanità, docenti e personale amministrativo scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico dal 15/12
6- Richiamo obbligatorio per professioni sanitarie dal 15 dicembre
7- Rafforzamento sistema dei controlli: entro 3 giorni dall'entrata in vigore del dI, i prefetti sentono il Comitato provinciale ordine e sicurezza, entro 5 giorni adottano il nuovo piano di controlli coinvolgendo tutte le forze di polizia, relazionando periodicamente.
8- La mascherina resta non obbligatoria all'aperto in zona bianca e obbligatoria all'aperto e al chiuso in zona gialla, arancione e rossa. Sempre obbligatorio in tutte le zone portarla con sé e indossarla in caso di potenziali assembramenti o affollamenti; restano invariate le tipologie e la duratadei tamponi.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings