Covid a scuola, ‘dietrofront’ del Governo: torna la Dad anche con un solo positivo in classe

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Di nuovo in auge le vecchie regole. La decisione alla luce del forte incremento dei contagi tra i ragazzi


ROMA. Dietrofront del Governo sulle regole per la gestione dei casi di Covid a scuola: da oggi anche con un solo alunno positivo tutta la classe può finire in Dad. Questo quanto si evince dall'ultima circolare dei ministeri della Salute e dell'Istruzione che, sostanzialmente, a meno di un mese dall'applicazione del nuovo protocollo, reintroduce le misure precedenti. Decisione adottata – riferisce TgCom24 – alla luce del forte incremento dei casi di coronavirus proprio nella fascia 12-19 anni.

Pertanto, se negli ultimi tempi quando in classe veniva riscontrata la presenza di un contagiato, gli altri alunni venivano subito sottoposti a tampone molecolare o rapido, da rifare poi a distanza di 5 giorni, ma continuavano a seguire le lezioni in presenza fino all’esito dei test, oggi si torna alla massima cautela. La circolare ministeriale prevede, infatti, che "qualora le autorità sanitarie siano impossibilitate ad intervenire tempestivamente, il dirigente scolastico, venuto a conoscenza di un caso confermato nella propria scuola, è autorizzato, in via eccezionale e urgente, a disporre la didattica a distanza per l'intero gruppo". La Dad durerebbe 10 giorni, come previsto per tutti i contatti stretti.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings