Covid, sbloccato il bonus da 800 euro per i genitori separati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dopo una discussione serrata in Commissione Lavoro e Finanze del Senato arriva il via libera


ROMA. Più che una novità si tratta di un ritorno molto atteso dalle coppie separate con figli. Come riporta Tuttolavoro24.it, è stato infatti dato il via libera al Bonus 800 euro destinato ai genitori separati in grave difficoltà economica a causa del Covid, previsto dal Decreto Sostegni di marzo scorso ma mai di fatto decollato. 

Il testo approvato la scorsa primavera era stato considerato discriminatorio: parlava di separati o divorziati, senza far riferimento alle coppie di fatto. Inoltre rischiava di far arrivare il bonus al genitore e non direttamente ai figli che devono ricevere l’assegno di mantenimento. E non è tutto, per come era scritta la norma veniva riconosciuta a chi a causa del Covid ha ‘cessato, ridotto o sospeso’ l’attività lavorativa senza altri criteri selettivi. 

L’impasse è stata superata da un emendamento al testo, presentato proprio dal leader della Lega Matteo Salvini.

“I genitori lavoratori separati o divorziati – riporta Il Sole 24 Ore - che non ricevono più l’assegno di mantenimento perché l’altro coniuge non può più pagarlo a causa della crisi economica per il covid-19 potranno avere un contributo fino a 800 euro mensili. Lo prevede un emendamento di Matteo Salvini approvato dal Dl fisco. per il 2021 è istituito un fondo di dieci milioni per l’erogazione dei contributi. Il beneficio vale se il genitore inadempiente a causa della pandemia ha smesso di lavorare o ha ridotto la propria attività dall’8 marzo 2020 per almeno 90 giorni o con una contrazione di almeno il 30% del reddito rispetto a quello percepito nel 2019″.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

 

Change privacy settings