Ulivo 2.0, i primi 100 candidati. L’annuncio di Ruta: “In mille libereremo il Molise”

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’indicazione dell’aspirante governatore in un’assemblea che si svolgerà a Campobasso entro il 15 dicembre, in cui si voterà a scrutinio segreto. Questa mattina l’adesione di ‘Democratic@’ alla coalizione di centrosinistra, che non sosterrà la ricandidatura del governatore Paolo di Laura Frattura


CAMPOBASSO. L’Ulivo 2.0 indica i nomi dei primi 100 papabili candidati consiglieri alle Regionali, già cinque liste da 20 nomi ognuna, e indica il metodo con il quale lo schieramento indicherà il nome dell’aspirante governatore. “Faremo un’assemblea, una spedizione dei Mille col fazzoletto rosso al collo per liberare il Molise”, ha annunciato il senatore del Pd Roberto Ruta, citando Giuseppe Garibaldi e la sua spedizione. E rispondendo così 'picche' all’apertura fatta dal Pd e dal governatore Paolo di Laura Frattura. Del resto ci aveva pensato già Danilo Leva a chiudere la porta, “mai con Patriciello e con Alfano”, aveva postato ieri su Facebook il deputato.

Un’assemblea che dovrebbe tenersi a Campobasso il 10 dicembre o intorno a questa data, nella quale chi vorrà potrà candidarsi alla carica di governatore, sostenuto da almeno 10 persone. Il voto sarà “libero e segreto” e seguirà la presentazione dei candidati presidenti, visto che il programma sarà invece comune, basato sulle priorità indicate dall’Ulivo 2.0: dalla sanità pubblica al lavoro, dalle politiche di sviluppo, alle infrastrutture, al welfare. “Il programma verrà scritto in questi giorni dalle otto liste collegate e sarà il massimo della condivisione - ha precisato Ruta - Il programma è deciso per vincolo, e i 5 punti più importanti campeggeranno alle spalle del palco dell'assemblea, a caratteri cubitali. Questa assemblea non sarà un pre-partito, ma semplicemente il luogo della coalizione di centrosinistra”.

Intanto, questa mattina al ‘Caffè Livre’ di Campobasso è stata formalizzata l’adesione del nuovo movimento ‘Democratic@’ all’Ulivo 2.0, che si aggiunge alle prime sette sigle della coalizione, e sono stati indicati i nomi delle prime 100 persone che hanno dato disponibilità alla candidatura e alla rinascita del centrosinistra in Molise. “Tra loro non ci sono gli squali della politica o i furbissimi, ma solo gente che davvero ci sta a voler cambiare le cose per una politica bella e nobile, pulita. Si tratta di gente che punta alla correttezza comportamentale", ha precisato Ruta.

Nell’elenco i capigruppo regionali di Mdp e Pd, Francesco Totaro e Massimiliano Scarabeo, l’ex sindaco di Campobasso e senatore Augusto Massa, il capogruppo di Mdp, già candidato sindaco del centrosinistra al Comune di Isernia Rita Formichelli, l'esponente di Art.1 ed ex assessore Marco Amendola, l’amministratore comunale di Campobasso Alessandra Salvatore, il presidente del Consiglio comunale del capoluogo Michele Durante, i sindaci di Torella, Fossalto e Tufara, Antonio Lombardi, Nicola Manocchio e Donato Pozzuto, il capogruppo del Pd a Palazzo San Giorgio Giose Trivisonno, col consigliere Giuseppe D’Elia, l'ex presidente di Molise Acque Piero Neri, il responsabile nazionale Idv turismo Ivan Perriera, il segretario dei Comunisti italiani Nicola Macoretta, il coordintore dei Socialisti in Movimento Carmine Trematerra. (PER L'ELENCO COMPLETO CLICCA QUI).

Ma anche due giornalisti, Roberto Colella e Francesco Bonomolo, due sindacalisti, Pasquale Guarracino, della Uil e Sergio Sorella, della Cigl e diverse donne, a partire da Costanza Carriero, candidata alle ultime Regionali, Francesca Di Cristofaro, segretaria del circolo del Pd di Campobasso, Antonella Occhionero, in passato segretaria della Federazione dem, la docente Adele Fraracci. Nell’elenco imprenditori, avvocati, operai, professionisti e insegnanti, insieme a amministratori ed ex amministratori. Ognuno dei cento potrà indicare fino a un massimo di dieci persone, che potranno partecipare all’assemblea, nella quale si deciderà il candidato presidente della Regione.

“La nostra è una coalizione di centrosinistra e null’altro – ha dichiarato Ruta, rispondendo al governatore Paolo di Laura Frattura - l’elenco dei possibili candidati potrà ancora arricchirsi di altri 20-40 nomi, che daranno la loro disponibilità entro il 30 novembre. Intanto 100 nomi sono già 5 liste a sostegno di quello che sarà il nostro candidato governatore. L’assemblea che lo eleggerà diventerà permanente e si riunirà periodicamente, anche su richiesta della base”. I Mille della spedizione dell’Ulivo 2.0. 

Carmen Sepede