Tramonta l’era del 20 bis: da lunedì lo Swing cambia binario

Tramonta l’era del 20 bis: da lunedì lo Swing cambia binario

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Novità nei trasporti: inseriti nell’ultima delibera Cipe 50milioni per completare l’elettrificazione delle linee ferroviarie molisane. Roma – Campobasso in meno di due ore e mezza. Oggi la conferenza stampa di Frattura e Nagni


CAMPOBASSO. Tempi rapidi per raggiungere la Capitale dal Molise e via dal binario 20 Bis. In conferenza stampa, stamani, il governatore Paolo Frattura e l’assessore regionale Pierpaolo Nagni hanno annunciato tutte le novità in tema di trasporti, per la gran parte anticipate già ieri

La Regione con soddisfazione rivendita il risultato: “Una scommessa vinta: la nostra scelta di investire sulla tratta ferrata, anziché sulla più costosa autostrada – ha affermato Frattura – ha pagato. Il Governo ha apprezzato questa decisione e ci ha dato la possibilità di ottenere risorse aggiuntive”.

Ed ecco che 50 milioni di euro sono stati previsti con l’ultima delibera Cipe per l'elettrificazione della linea Isernia-Campobasso. Fondi che si aggiungono ai già stanziati 30 milioni per la realizzazione dei cantieri da Roccaravindola a Isernia.

“Questo investimento con Rfi – ha spigato il governatore - consentirà di elettrificare l'intera linea che da Campobasso va Roma, e rappresenta un successo senza precedenti per il Molise, perché gli ultimi investimenti sulle reti ferroviarie erano fermi al 2004. L’elettrificazione della tratta molisana sarà completata entro il 2021 e arriveranno nuovi treni elettrici al posto di quelli a gasolio”.
Gli annunciati interventi rappresenteranno una rivoluzione per i tempi di percorrenza che, in alcuni tratti, potranno portare ad aumenti di velocità del 30%. E dovrebbero concludersi entro il 20121.

“Se oggi per andare a Roma ci vogliono 3 ore, - ancora il Presidente - quando i lavori saranno finiti potremo scendere sotto le 2 ore e mezza, e quando saranno compiuti altri aggiustamenti sulla linea, possiamo aspirare ad arrivare a Roma in 2 ore e un quarto. Con mezzi più sicuri e meno inquinanti”.

Ma non è tutto. Altra novità riguarda il binario 20 bis: “Da lunedì ogni giorno, in maniera definitiva, - hanno annunciato Frattura e Nagni - due treni da e per Campobasso arriveranno e partiranno dai binari centrali della stazione Termini e non più da quello periferico”.

Per quanto concerne, invece, la tratta Campobasso-Termoli non sarà possibile procedere all’elettrificazione della stessa, pertanto verrà potenziato il trasporto su gomma e quella linea – è stato riferito in conferenza stampa – diventerà un collegamento turistico simile alla Sulmona-Carpinone, ossia la Transiberiana d’Italia.  

Privacy Policy