Pd, Fanelli come Renzi: congresso dopo le elezioni

Pd, Fanelli come Renzi: congresso dopo le elezioni

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La segretaria Dem ha rimesso il mandato ma è stata invitata a restare nell’esercizio delle sue funzioni


CAMPOBASSO. Un grazie a Frattura per il passo indietro: un gesto non facile, in politica, di questi tempi. Poi la decisione di rimettere il proprio mandato nella mani delle segreteria del Pd, che l’ha tuttavia invitata a restare al suo posto fino al dopo elezioni, per poi avviare la fase congressuale. Micaela Fanelli ha scelto un percorso sulla falsariga del segretario nazionale Matteo Renzi. Su indicazione del partito, resterà nell’esercizio delle sue funzioni nel momento forse più delicato del suo mandato: la scelta del candidato governatore ‘unitario’, dopo che Paolo Frattura che ha accettato, in nome dell’unità, di farsi da parte, e la composizione delle liste.

“Grazie di cuore Presidente – si legge in una nota delle segreteria regionale Dem - Grandissimo rispetto e ammirazione per un gesto rarissimo in politica.
Il noi, prima dell’io. La disponibilità data oggi è un atto di generosità verso la comunità del centrosinistra e del Pd. La segreteria regionale rinnova il proprio apprezzamento sul lavoro svolto, che abbiamo difeso e valorizzato in questi anni. I prossimi giorni – si conclude la nota stampa - saranno decisivi per la definizione del progetto politico riformista del centrosinistra e il tuo contributo fattivo e determinante continuerà ad essere indispensabile, in particolare per individuare le donne e gli uomini delle liste che rappresenteranno il centrosinistra”.

Unisciti al nostro gruppo Whatsapp per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del quotidiano isNews: manda ISCRIVIMI al numero 3288234063


Privacy Policy