Rifiuti ospedalieri, bloccato l’inceneritore di Campobasso

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Lo ha disposto la Regione perché l’impianto del Cardarelli deve essere adeguato



CAMPOBASSO. L’impianto va adeguato: con questa motivazione la Regione Molise ha disposto lo stop dell’inceneritore dell’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso.
Lo si apprende dalla determina del 10 agosto con cui viene autorizzata la sospensione delle attività. Un provvedimento necessario per consentire la realizzazione degli interventi previsti.

All’Arpa Molise verrà quindi affidata la verifica delle ottemperanze a tutte le prescrizioni, per accertare l’adeguatezza della strumentazione installata ed il suo funzionamento, in relazione alle disposizioni normative e tecnico-operative del caso.  Da parte dell’Asrem intanto era stata comunicata la sospensione, dal 1 agosto dell’attività di incenerimento data “… la necessità improrogabile di avviare delle urgenti manutenzioni straordinarie presso il forno inceneritore al fine di provvedere ad effettuare le manutenzioni straordinarie urgenti nonché ad inserire l’analizzatore in continuo dell’ammoniaca nell’impianto”.

Il provvedimento, si legge infine nella determina firmata dal dirigente del Servizio di Tutela Ambientale della Regione, potrà essere revocato “previo parere positivo da parte di ARPA Molise che dovrà verificare l’ottemperanza a tutte le prescrizioni”.  Un provvedimento necessario dunque. Ma intanto c’è chi si chiede dove verranno inceneriti nel frattempo i rifiuti ospedalieri.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings