Metanodotto Larino-Chieti, la Società Gasdotti Italia esclude il rischio sismico

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dopo le preoccupazioni espresse a seguito del terremoto che ha colpito il Molise


CAMPOBASSO Metanodotto Larino-Chieti, la Società Gasdotti Italia, titolare del progetto di costruzione dell’impianto, rassicura la popolazione in merito alle preoccupazioni per il presunto rischio sismico, di cui si è parlato in questi giorni. Che fanno seguito alle proteste del comitato contrario alla realizzazione dell’opera.

“Tutta la rete dei gasdotti italiani – questa la precisazione - pari a circa 36.000 km (1.000 solo in Abruzzo), presente sin dagli anni ‘40 in tutte le regioni italiane, comprese quelle a maggior sismicità, non ha mai subito alcun danno dai terremoti. Lo stesso recente sisma, che ha visto come epicentro Montecilfone, ha causato alcun problema alla rete di metanodotti già esistente in zona”.

Società che poi fa il punto sull’iter di realizzazione dell’opera, 111 chilometri di percorso, per migliorare la distribuzione del gas in tutta la fascia adriatica. Il metanodotto ha ottenuto il giudizio positivo di compatibilità ambientale il 28 luglio 2016, dopo un ampio procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale Regionale durato circa due anni. Procedimento che si è concluso con i pareri favorevoli delle regioni Molise e Abruzzo, “dopo numerosi incontri pubblici con amministrazioni locali, cittadini, parti sociali e associazioni, coinvolgendo i comuni interessati dal tracciato (7 in Molise e 18 in Abruzzo)”.

Invece che a Vas, la Valutazione di Impatto ambientale, questo tipo di impianto è assoggettato a Via e ha ottenuto l'Autorizzazione unica presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

L’altra rassicurazione, riguarda il rispetto del territorio. “I lavori dureranno tra 8 e 10 mesi – ha concluso la società – al termine il terreno verrà completamente ripristinato, comprese le colture pregiate, quali vigneti, frutteti e uliveti, che una volta che il tubo è stato interrato possono tornare alla situazione originale”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Change privacy settings