La Transiberiana d’Italia fa il pieno di turisti, migliaia di passeggeri nel solo mese d’agosto

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La tratta ferroviaria ‘Carpinone-Sulmona’ si conferma un’importante volano di sviluppo per il territorio. I dati registrati dall’associazione Le Rotaie, già al lavoro sui prossimi appuntamenti


CARPINONE. Bilancio positivo per gli eventi lungo la Transiberiana d’Italia, l’antica tratta ferrata che attraversa Molise e Abruzzo, tra panorami mozzafiato, grazie a convogli “d’epoca” messi a disposizione dalla Fondazione di Ferrovie Italiane.

Dai dati resi noti dagli organizzatori dei percorsi dell’associazione ‘Le Rotaie’, negli appuntamenti del mese d’agosto, con destinazioni Roccaraso, Carpinone, Carovilli e Castel di Sangro, sono stati oltre 1500 i passeggeri registrati.

La linea ferroviaria ‘Carpinone – Sulmona’ si conferma così un importante volano di sviluppo turistico del territorio.

Ed ecco che non finisce qui: in agenda già le partenze per i giorni 2 settembre da Pescocostanzo, 16 settembre da Isernia e 30 settembre da Alfedena.
Mentre da oggi è possibile prenotarsi per i viaggi autunnali di ottobre e novembre.

Più in generale, grazie alla collaborazione tra l’associazione ‘Le Rotaie’ e la Fondazione Fs Italiane che ha sostenuto i lavori di manutenzione della tratta, la Transiberiana d’Italiana è entrata a far parte – dopo 11 anni di chiusura – del progetto nazionale ‘Binari senza tempo’; è annoverata al primo posto per numero di viaggiatori tra i treni storici della Penisola e conta ad oggi oltre 30mila passeggeri. Numeri positivi, destinati a salire.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Change privacy settings