Aida Romagnuolo con Salvini e contro Bregantini: “Preghi di più e riportiamo i fedeli in Chiesa”

Aida Romagnuolo con Salvini e contro Bregantini: “Preghi di più e riportiamo i fedeli in Chiesa”

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Durissime le parole del capogruppo regionale della Lega, contro il vescovo di Campobasso, nei confronti del quale si è scagliato anche il ministro dell’Interno


CAMPOBASSO. “Non me ne voglia Monsignor Bregantini ma, ogni volta che apre bocca su problematiche legate ad eventi politici oppure, su problemi riguardanti gli emigranti, crea non solo sconsolazione tra i cattolici e non sono pochi quelli che poi non si recano più in Chiesa per ricevere i sacramenti”.

Queste le dure parole pronunciate dal capogruppo regionale della Lega Aida Romagnuolo, che si schiera con Salvini e contro Bregantini, per la vicenda dei migranti della Diciotti. “Ormai i cittadini – ha detto la leghista - non sanno più se di fronte hanno un sacerdote, o un ex sessantottino che vive di ricordi. Io personalmente non ho nulla contro la Chiesa, sono cattolica praticante, ma delle continue sparate di Monsignor Bregantini non se ne può più. Ormai gira a ruota libera, dimenticando il ministero della fede e il suo ruolo di pastore”.

“Di indecente, perché di indecenza si parla - ha aggiunto - c'è solo la gratuita dichiarazione del prelato. Piuttosto, del pastore e vescovo Bregantini non ricordo che provvedimento assunse nei confronti del prete di origini maltese don Felix, ex parroco di Cercemaggiore, cacciato a furor di popolo dopo che si era appurato di una sua condanna a due anni e sei mesi per pedofilia. Ricordo invece che Monsignor Bregantini per mesi non aprì bocca, tacque, non fece nessuna dichiarazione a difesa dei bambini molestati, non assunse nessun provvedimento di sospensione, totale silenzio”.

“E, sulla scorta di questo avvenimento, il nostro Salvini, secondo Bregantini, sarebbe l'indecente solo perché chiude i porti alla mafia, agli scafisti, agli schiavisti, a chi si arricchisce, comprese le ben note cooperative, enti e movimenti stranamente vicini ad alcuni personaggi? Monsignor Bregantini - ha concluso - preghi di più ed impegniamoci a riportare i fedeli in chiesa”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Privacy Policy