Chi chiede le dimissioni e chi le minaccia: caos politico sui tagli alle corse degli autobus

Chi chiede le dimissioni e chi le minaccia: caos politico sui tagli alle corse degli autobus

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

In Commissione trasporti, per la decisione di tagliare i collegamenti dal terminal alle scuole e agli ospedali a partire dal 13 settembre



CAMPOBASSO. Navette dal terminal alle scuole e all’ospedale a rischio dal 13 settembre, non si ferma la protesta contro la decisione del Comune di tagliare le corse, dovuta al taglio del 30% dei finanziamenti regionali: da 1 milione e 200mila euro a 900mila euro l’anno. Tanto da indurre il consigliere di minoranza Francesco Pilone a chiedere le dimissioni dell’assessore ai Trasporti Francesco De Bernardo. Una richiesta avanzata in Commissione, che non è stata votata solo perché, causa assenze da fine ferie, è venuto meno il numero legale. Con il presidente Pino Libertucci che avrebbe a sua volta a minacciato le dimissioni, in assenza di fatti nuovi e di un diverso atteggiamento di tutte le parti coinvolte.

Il Comune di Campobasso e la Regione sono ai ferri corti. Con l’amministrazione di Palazzo San Giorgio che chiede a Palazzo Vitale di rivedere i tagli, per garantire le corse degli autobus urbani e la Regione che fa sapere che è il Comune, sulla base delle nuove disposizioni, a dover integrare le risorse necessarie a garantire il servizio. Anche, eventualmente, prevedendo un aumento del costo del biglietto. Che pure rappresenta una piccola entrata.

Nel frattempo la Cgil chiede al Comune di fermare i tagli e la Seac prende le distanze e rigetta ogni responsabilità. Per eventuali disservizi rivolgersi al competente ufficio comunale, ha fatto sapere la società che gestisce il servizio di trasporto pubblico urbano. Nel frattempo i cittadini si mostrano preoccupati. Preoccupati gli anziani, che devono andare in ospedale. E preoccupati gli studenti, che senza le navette per le scuole, se non subentreranno novità, dal 13 settembre dovranno andare a piedi, dal terminal di via Vico in classe. In un bell’inizio di anno scolastico.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Privacy Policy