I sindaci del 'cratere' convocano i parlamentari: fronte comune a tutela dei paesi terremotati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Un incontro è previsto per venerdì 7 settembre a Montecilfone. Nello stesso giorno il Consiglio dei Ministri dovrebbe decidere sulla concessione dello stato di emergenza per il Molise


CAMPOBASSO. Emergenza sisma, subito interventi per i comuni del ‘cratere’. I sindaci dei paesi più colpiti dal terremoto del 14 e del 16 agosto incontreranno venerdì 7 settembre, a Montecilfone, la delegazione parlamentare molisana.

All’incontro, che si svolgerà nel Centro sociale della Caritas, interverranno i sindaci di Montecilfone, Larino, Guglionesi, Guardialfiera, Palata, ed Acquaviva Collecroce. Obiettivo quello di discutere con i parlamentari della ricostruzione post-sisma, dello stato di emergenza, della perimetrazione del cratere e dei provvedimenti da adottare a favore, in primis, dei cittadini sfollati e degli operatori economici.

Sindaci che hanno già preso posizione nei giorni scorsi, chiedendo di non allargare eccessivamente l’area del cratere, oggi composta da 27 comuni, di cui alcuni anche in provincia di Isernia. “Sono 5-6 i comuni colpiti dal sisma – la parole pronunciate dal sindaco di Montecilfone Franco Pallotta - Salgono a 11 con il primo assalto ed arrivano a 27 con l'arrivo di tutti i ‘caballeros’. E' partito l'assalto alla diligenza".

Posizione sostenuta anche di Larino Pino Puchetti, che ha invitato la Regione a “evitare di fare gli stessi errori del 2002, per non disperdere i fondi e per non correre il rischio di non risanare i danni dove ci sono stati”.

Proprio il 7 settembre, tra l’altro, il Consiglio dei Ministri dovrebbe decidere sulla proclamazione dello stato di emergenza per il Molise. La richiesta della Regione è stata di 4 milioni di euro, per i primi interventi di messa in sicurezza e l’assistenza alle popolazioni. Ma si profila anche l’ipotesi di un dimezzamento della somma, 2 milioni di euro, che il Governo sarebbe intenzionato a erogare al Molise. Cifra insufficiente, se confermata, secondo gli amministratori comunali. 

C.S.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Change privacy settings