Terremoto, Lezzi ‘salta’ Montecilfone, il sindaco: “Grazie per non avermi fatto perdere tempo”

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Dura critica, velata dall’ironia, quella espressa dal primo cittadino del paese dell’epicentro sismico. Ieri il ministro per il Sud è stata in visita a Guglionesi e Palata, dopo un incontro a Campobasso col governatore Toma, sull’utilizzo dei finanziamenti europei


CAMPOBASSO. Il ministro per il Sud Barbara Lezzi ‘salta’ Montecilfone, nella sua tappa attraverso i comuni del Molise colpiti dal terremoto del 14 e 16 agosto, dura la critica del sindaco Franco Pallotta. Una critica velata dall’ironia, nei confronti del componente del Governo Conte, che ieri a Guglionesi e Palata ha promesso interventi a sostegno degli sfollati. "Famiglie e  bambini - ha detto Lezzi - non possono vivere nelle tende". 

“Il Ministro – ha scritto Pallotta sulla sua pagina Facebook - è stata in Molise per spronare l'utilizzo dei fondi europei.  Qualcuno le ha ricordato che in Molise un mese fa c'è stato un terremoto e ha deciso di recarsi nei paesi terremotati. È stata a Guglionesi e a Palata. Io le sono profondamente grato di aver ritenuto di non fermarsi a Montecilfone, epicentro del sisma e comune maggiormente colpito”.

“Le sono grato – ha rincarato la dose - perché ha avuto la delicatezza di non farmi perdere tempo: non intendeva prendere - e non ha preso - nessun impegno concreto con la mia gente e correttamente ci ha risparmiato le solite frasi di circostanza e gli impegni generici non vincolanti. Grazie Ministro. Grazie da me e da Montecilfone”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Change privacy settings