Riapertura del pronto soccorso di Larino, il Comitato esorta i sindaci del cratere al pressing sull’Asrem

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Inviate numerose lettere agli amministratori locali, mentre procede la raccolta firme nei comuni del Basso Molise per raccogliere adesioni alla battaglia pro Vietri


LARINO. Avviata nei giorni scorsi, prosegue senza sosta la battaglia del Comitato Basso Molise per il Bene Comune per la riapertura del pronto soccorso del Vietri di Larino.
Continua, infatti, la raccolta firme nei comuni dell’area cratere, considerati a forte rischio isolamento, in particolare da un punto di vista sanitario, in caso di calamità. E si intensifica l’azione nei confronti degli amministratori locali.
Il Comitato comunica di aver inviato ai sindaci dei comuni di Larino, Montelongo, Bonefro, Casacalenda, Provvidenti, Ururi, Guardialfiera, Palata, Montorio nei Frentani, Montecilfone, Rotello, Santa Croce di Magliano, San Giuliano di Puglia, Morrone del Sannio, Acquaviva Collecroce, Ripabottoni, San Martino in Pensilis (comuni fruitori del Vietri) una richiesta affinché, attraverso una delibera amministrativa, esprimano le esigenze di cura e assistenza del territorio e richiedano ai vertici ASReM l’immediata riapertura del Pronto Soccorso al Vietri di Larino.
Il Comitato ha, inoltre, inviato al sindaco di Larino una richiesta di incontro per discutere in merito al tema Pronto Soccorso e al rientro delle attrezzature e del personale medico e infermieristico del reparto di Oculistica, in considerazione delle garanzie fatte ad inizio dell’estate che promettevano uno spostamento temporaneo del reparto esclusivamente per l’estate.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

Change privacy settings