Emergenza terremoto: Toma nominato commissario delegato

Emergenza terremoto: Toma nominato commissario delegato

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il provvedimento è stato emesso dal capo della Protezione Civile Borrelli per gli interventi da mettere in campo a sostegno delle popolazioni del basso Molise colpite dallo sciame sismico lo scorso mese di agosto


CAMPOBASSO. Emergenza terremoto in basso Molise: il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha emanato un’apposita ordinanza per mettere in campo i primi interventi a sostegno delle popolazioni colpite. Nel provvedimento si è dato atto che gli eventi sismici hanno determinato una grave situazione di pericolo per l’incolumità delle persone e per la sicurezza dei beni pubblici e privati, nonché l’evacuazione di diversi nuclei familiari, oltre a danneggiamenti alle infrastrutture, agli edifici pubblici e privati.

Si è ravvisata, inoltre, la necessità di disporre l’attuazione degli interventi urgenti finalizzati a fronteggiare l’emergenza, consentendo la ripresa delle normali condizioni di vita delle popolazioni e la messa in sicurezza dei territori e delle strutture interessati dall’evento sismico. Una situazione emergenziale che, per i caratteri di urgenza, non consente l’espletamento di procedure ordinarie, bensì richiede l’utilizzo di poteri straordinari in deroga alla vigente normativa.

Per fronteggiare l’emergenza derivante dagli eventi sismici, il presidente della Regione Molise è stato nominato commissario delegato. “Sulla base di tale nomina – si legge nella nota della Presidenza -, a titolo gratuito, il presidente Toma potrà avvalersi delle strutture regionali, provinciali, comunali e delle amministrazioni centrali e periferiche delle Stato. Entro trenta giorni dall’emanazione dell’ordinanza, procederà alla predisposizione di un Piano degli interventi da sottoporre all’approvazione del capo del Dipartimento della Protezione civile.

Privacy Policy