Comune di Isernia, il consigliere Testa traccia il bilancio dell’attività amministrativa: “Disfatta generale”

Comune di Isernia, il consigliere Testa traccia il bilancio dell’attività amministrativa: “Disfatta generale”

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Duro il giudizio dell’esponente del Carroccio pentro sull’operato del sindaco d’Apollonio e dei ‘suoi’. Questi denuncia ‘inerzia’ e mancanza di risposte ai problemi della città



ISERNIA. Traccia un quadro impietoso, seppur con termini ‘pacati’, dell’attività amministrativa al Comune di Isernia. A scrivere è il consigliere neo-leghista di palazzo San Francesco Stefano Testa che parla di ‘disfatta generale’ e torna a denunciare l’assenza di risposte da parte della squadra di governo ai problemi dei cittadini e la mancanza di collaborazione con le altre forze politiche presenti in assise civica. E rilancia, chiedendone lumi, la questione dell’annunciata rimodulazione dell’esecutivo, mai concretizzatasi.

“Tre anni or sono poco – esordisce Testa - prima che l’amministrazione comunale Brasiello arrivasse al capolinea per l’implosione della maggioranza in seno al consiglio comunale mi trovavo a definire il sindaco piddino come Cunctator (il temporeggiatore).
La storia ci insegna che i temporeggiatori (quali Quinto Fabio Massimo) erano grandi condottieri che rispetto alle situazioni contingenti, prima di prendere decisioni che potevano rivelarsi avventate, sapevano attendere gli eventi per meglio valutare il da farsi.
E’ chiaro che la storia non per tutti “è maestra di vita” e, nel caso del Comune di Isernia né il sindaco precedente né quello attuale hanno fatto tesoro di questo assioma.
Basti pensare a tutto quanto successo a Isernia – ancora il consigliere del Carroccio pentro – ad opera di alcuni esponenti dell’amministrazione comunale negli ultimi mesi, per rendersi conto che non si può non esprimersi negativamente sulla condotta di chi continua a non prendere provvedimenti che possono solo giovare a tutta la città.
Ricordiamo tutti le dichiarazioni estive – il riferimento è chiaramente al paventato riequilibrio di giunta - che lasciavano presagire che qualcosa di buono potesse accadere, ebbene tali dichiarazioni sono rimaste parole al vento.
Sarebbe veramente interessante, in un’epoca dominata dai sondaggi, realizzare un’indagine tesa ad accertare il gradimento di alcuni assessori, sia nell’ambito della cittadinanza che nell’ambito del consiglio comunale.
Ma senza scomodare sondaggisti e opinionisti – prosegue Testa - basta dare un’occhiata alla stampa locale per rendersi conto che non v’è giorno che qualcuno di questi signori (sempre i soliti veramente!) non scateni una polemica con quell’associazione o comitato di cittadini, non v’è giorno che nella maggioranza comunale non emerga un malumore tale da concretizzarsi nella fuoriuscita di consiglieri con conseguente adesione e creazione di nuovi gruppi che a questo punto non sono più rappresentati nell’esecutivo e che quindi volendo potrebbero ben determinare la caduta della stessa amministrazione

Se poi, a questo già desolante quadro aggiungiamo la chiusura a riccio anche rispetto alla disponibilità di collaborazioni sul programma per l’attuazione di strategie di salute pubblica nell’interesse della collettività, ecco che non possiamo non essere presi da uno sconforto totale.
Insomma – conclude Stefano Testa - tra assessori che o per incapacità o per l’assenza di iniziative restano misconosciuti ai più e assessori che operano con l’arroganza di chi si crede protetto poiché appartenente al cerchio magico, i cittadini di Isernia si sentono privati di una rappresentanza reale a cui far riferimento in termini di risoluzione dei problemi.
Una domanda mi viene spontanea: a chi chiedere il conto di questa disfatta generale della politica cittadina?”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Privacy Policy