Commissario sanità, Mazzuto avverte: “Se Toma può ancora essere nominato è grazie alla Lega”

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’assessore regionale rivendica l'azione di difesa del Carroccio verso il govenatore in carica. E sulla sua ‘permanenza’ in Giunta, ove mai dovesse passare la linea di un tecnico esterno per la sanità, si dice tranquillo: “E’ un problema che non ci stiamo ponendo, resta il fatto che noi abbiamo partecipato all’elezione di questo presidente”. La replica a Facciolla: “E’ sfortunato, nessuno può rimuoverlo…”


CAMPOBASSO. Nel giorno in cui si è potuto mettere in sicurezza il percorso necessario e indispensabile ad avanzare al Ministero competente la richiesta di un altro anno di cassintegrazione per i 260 lavoratori della ex Gam, scoppia di nuovo il caso ‘commissario ad acta’, con la conseguente individuazione del capro espiatorio nel referente regionale della Lega, partito politico ‘colpevole’ di non aver difeso le ragioni del presidente Donato Toma al quale potrebbe essere preferito un tecnico.

Insomma, una giornata niente male quella appena trascorsa per l’assessore Luigi Mazzuto, chiamato in causa ieri sera, nel corso dell’assemblea regionale del Pd, dal consigliere Vittorino Facciolla.

L’antefatto è tutto nella mancata nomina del presidente Toma in qualità di commissario ad acta per la Sanità molisana: a Roma i 5 Stelle premono perché non vi siano doppi ruoli e quindi spingono per un esperto ‘terzo’. Una nomina che slitta da quasi sei mesi, con tutte le conseguenze in termini di criticità che ne derivano. Facciolla quindi ieri sera ha forzato la mano: se Toma non sarà commissario ad acta, allora farà bene ad usare il pugno di ferro con i suoi alleati.

E cioè con la Lega, che a Roma è alleata dei 5 Stelle,  ‘principali artefici’ della mancata nomina di Toma,  mentre in Molise è leale alleato di Governo, con la presenza di Mazzuto in Giunta.

Ergo, secondo Facciolla, se Toma non sarà commissario ad acta, la migliore risposta sarà rimuovere Mazzuto dall’Esecutivo regionale.


Facciolla (che come è noto è consigliere del Pd, quindi della minoranza) ha ‘preso’ le difese del governatore in questo caso specifico, rammentando che il Molise ha già avuto un commissario ad acta ‘tecnico’, che la mancata oppure scarsa conoscenza delle vicende molisane non aiuterebbe nel processo di risanamento della sanità molisana, che l’uomo migliore (così come è avvenuto nel recente passato) per svolgere questo ruolo coincide con quello di presidente della Regione.

L’assessore Mazzuto non fa una piega. “E perché io, la Lega che rappresento non stiamo difendendo il nostro Presidente? - dichiara - Certo è che Facciolla sia il meno indicato”. Ma se mai dovessero essere confermate tutte le previsioni della vigilia, e cioè un commissario ad acta ‘tecnico’, Mazzuto crede forse che il suo assessorato sia a rischio?

“E’ un problema che non si pone - taglia corto - non ne stiamo proprio parlando. Ricordiamoci però che noi abbiamo partecipato all’elezione del presidente Toma”.

Ma la Lega cosa potrebbe ancora fare per ‘salvare’ il Molise dall’arrivo di un commissario esterno alla Sanità? “La Lega ha avviato tutte le azioni politiche che c’erano da fare, tutti i percorsi necessari. Se Toma può essere ancora nominato commissario ad acta è grazie anche a noi”, dice ancora.

Come leggere quindi le dichiarazioni di Facciolla? "Ormai siamo agli ordini, ai consigli non richiesti, si vede che non ha altro a cui pensare. Ma tanto le elezioni si avvicinano, li spazzeremo via”.

“Facciolla è sfortunato – continua ironicamente – Mazzuto potrebbe pure essere rimosso dalla Giunta, Facciolla… si deve rimuovere da solo! Noi non siamo abituati a pensare a quello che accade nelle case altrui, non addebitiamo ad altri le criticità che stiamo affrontando e che riguardano tutti i settori. Dall’ambito del sociale, dove i pagamenti sono fermi dal 2016 e dove tutto è bloccato, all’agricoltura, alle politiche del lavoro, alla sanità. Perché Facciolla non dice la sua,  invece, su tutto questo?”.

ellesse

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings