Lega, Silvaggio si dimette e accusa Mazzuto: “E’ ossessionato da Aida Romagnuolo”

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Continua lo scontro nel Carroccio. L’ex coordinatore cittadino di Sant’Elia a Pianisi durissimo con l’assessore regionale


CAMPOBASSO. “Mazzuto è in preda al panico e offre ai cittadini la sensazione di essere ossessionato da Aida Romagnuolo". Questa la spiegazione fornita da Andrea Silvaggio, per motivare la sua decisione di dimettersi da coordinatore cittadino della Lega di Sant'Elia a Pianisi. Una scelta che segue quella di altri esponenti del ‘Carroccio’ in Molise, che sta vivendo lo scontro evidente tra Luigi Mazzuto e Aida Romagnuolo.

"Oggi il nostro partito nel Molise – ha dichiarato Silvaggio - grazie a Mazzuto è totalmente subalterno a tutti gli altri partiti della coalizione di centrodestra e questo, proprio perché lui non vuole perdere l'assessorato". Un assessorato, ha aggiunto, che gli è stato ‘ceduto’ dalla Romagnuolo, che ha portato la Lega dallo 0,38% “a cifre a due zeri”. Mazzuto farebbe bene a dimettersi da coordinatore regionale "per il bene della Lega", ha aggiunto l’ex coordinatore, anche perché "oltre a vantarsi di essere stato il primo ad aderire al partito, nei fatti non ha mai fatto più nulla per la Lega".

“Invece - ha concluso – è sempre pronto a bloccare tutte le iniziative promosse dalla capogruppo in Consiglio regionale e questo, cosa molto probabile, almeno fino a quando Aida Romagnuolo non si stancherà e gli toglierà la fiducia in Giunta. Mi auguro a breve, per il bene dei molisani e del nostro territorio”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings