Consiglio regionale, mozione sul tunnel di Termoli in primo piano

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Oggi in riunione l’assise di Palazzo D’Aimmo, le nomine potrebbero slittare ma circolano con insistenza i nomi di Angela Crolla e Leo Antonacci. Tra il presidente Toma e l’ex governatore Iorio torna il sereno dopo un incontro a quattr’occhi


CAMPOBASSO. Diciannove punti all’ordine del giorno e di certo una mozione urgente sulla questione tunnel di Termoli.

Il Consiglio regionale oggi dovrebbe affrontare anche le nomine del CdA della Molise Acque e del Collegio dei revisori dell’Arsap (quelle più ‘gettonate’) ma da quanto si è potuto apprendere (il Consiglio è convocato per le 10.30 ma al momento è in corso l’aggiornamento della seduta della Terza Commissione consiliare) forse oggi potrebbero ‘saltare’.

Sul fronte della questione tunnel, oggetto di un Consiglio monotematico tenutosi l’altro ieri, la questione si porrebbe con una certa urgenza: da indiscrezioni si è appreso che questa mattina la Terza Commissione consiliare potrebbe presentare (a firma di tutti i suoi componenti) una mozione chiedendone l’immediata iscrizione e discussione.  Il problema risiederebbe nel tempo trascorso tra la delibera finale del Comune di Termoli, datata 27 luglio, e l’invio in Regione (presso le strutture competenti) degli atti che – a quando è dato sapere – non sarebbero completi.

Di conseguenza, per evitare che scatti il ‘silenzio assenso’, i componenti della Terza Commissione con in testa il presidente Armandino D’Egidio, potrebbero chiedere alla Giunta l’impegno formale ad interloquire con il Comune di Termoli per verificare il corretto invio della documentazione e di conseguenza se siano trascorsi i 90 giorni canonici per la successiva risposta della Regione stessa.

Change privacy settings