Elezioni Comunali, spunta il Terzo Polo: Colagiovanni candidato sindaco dei moderati

Elezioni Comunali, spunta il Terzo Polo: Colagiovanni candidato sindaco dei moderati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’assessore alle attività produttive è il nome sul quale la politica molisana starebbe lavorando per costruire a Palazzo San Giorgio un’aggregazione alternativa al centrodestra e al centrosinistra. La spinta della Lega per avere la leadership della coalizione e la ‘contesa’ interna nel M5s, tra Roberto Gravina e Simone Cretella, per ottenere l’investitura, tra le indiscrezioni del ‘toto-trattative’


di CARMEN SEPEDE

CAMPOBASSO. Elezioni Comunali, una poltrona per quattro. Tanti potrebbero essere gli aspiranti alla carica di sindaco di Campobasso. Il candidato del centrosinistra, con tutta probabilità ancora Antonio Battista (con o senza Primarie è tutto da vedere), il candidato del centrodestra, con la Lega che spinge per avere la leadership della coalizione, il portabandiera del M5s (Roberto Gravina o Simone Cretella) e l’esponente del Terzo Polo. La novità politica è proprio quest’ultima. Il progetto inseguito da anni, che si starebbe concretizzando. L’area dei moderati.

Il segnale che qualcosa si sta muovendo in questa direzione è arrivato dalla presentazione della terza lista alla Provincia di Campobasso, la civica ‘Provincia amica’. Una formazione, quella promossa dal ‘triumvirato’ Iorio-Pallante-De Matteis, che sarebbe l’anticipazione di quello che potrebbe succedere di qui a qualche mese a Palazzo San Giorgio. Una sorta di laboratorio politico. Con il primo test che arriverà il 31 ottobre, quando a Palazzo Magno si voterà per eleggere i nuovi consiglieri provinciali. Elezioni di secondo livello, è stato detto più di una volta, in cui alle urne non sono chiamati i cittadini ma gli amministratori.

Ma se la prova è diversa le trattative sono avviate. Anzi, sono in pieno fermento. E il nome del candidato ‘terzo’ ci sarebbe già: l’attuale assessore alle Attività produttive Salvatore Colagiovanni. I 'rumors' si inseguono, anche quello che vedrebbe l’amministratore corteggiato pure dal centrodestra. Ma il progetto del cartello moderato sarebbe però più gradito all’esponente della Giunta Battista, rispetto a un ‘salto della quaglia’ in piena regola: dal centrosinistra al centrodestra. O a un’eventuale candidatura alle Primarie, sempre in rappresentanza dell’area di centro, ipotesi che pure Colagiovanni avrebbe preso in considerazione.

battista e colaIn corsa alle Primarie contro Antonio Battista, che Colagiovanni sarebbe tuttavia disposto ad appoggiare, per una questione non politica ma morale e di rapporti personali, solo in caso il sindaco in carica sia nuovamente il candidato unico del centrosinistra. Insomma, gli scenari che si aprono sono diversificati. E la situazione, come si dice nel gergo della politica, è ‘liquida’. In evoluzione.

Fermenti e frizioni anche nel centrodestra. Con la Lega che starebbe facendo pressione, a Roma, più che in Molise, per avere la leadership della coalizione. Di conseguenza per indicare il candidato. Con i consiglieri comunali del Carroccio, Alessandro Pascale (già candidato alla Provincia) e Alberto Tramontano, che starebbero premendo per far valere la questione della primogenitura. Aspirazioni, come quelle del consigliere di Democrazia Popolare Francesco Pilone, che avrebbe chiesto allo schieramento di tener conto di una esperienza maturata nel corso di diverse legislature. Soltanto una, con Di Bartolomeo sindaco, da consigliere di maggioranza. Ma tant’è. Nel centrodestra si starebbero valutando anche altri nomi. Come quello di una donna, molto nota nel campo della cosiddetta ‘società civile’.

Resta il M5s, che punta ad arrivare ad un eventuale ballottaggio stravolgendo la formula tradizionale della formazione unica. Alle Comunali del 2019, in sostanza, si potrebbe sperimentare la soluzione della lista ‘satellite’, che dovrebbe appoggiare quella col simbolo del partito. Facendo supporto al ‘portabandiera’, il candidato sindaco: Roberto Gravina o Simone Cretella. I nomi in testa al totocandidature sono loro. Senza aspettare la piattaforma Rousseau.

Privacy Policy