Casa di riposo 'Pistilli': Cristofaro si dimette in polemica con l'Amministrazione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Protocollato l'addio del presidente del CdA che si sfoga: "Il Comune ci ha lasciati soli, per avere i fondi che ci spettano abbiamo dovuto fare ricorso ad un decreto ingiuntivo". Dal 2008 è Azienda di Servizi alla Persona; al Comune di Campobasso, proprietario della struttura, spetta la nomina di due componenti del CdA


CAMPOBASSO. Se ne va, sbattendo la porta, il presidente del CdA dell’ Asp “don Carlo Pistilli”, una istituzione del capoluogo regionale oltre che un punto di riferimento professionalmente riconosciuto per la comunità.

Angelo Cristofaro ha protocollato in queste ore le sue irrevocabili dimissioni. Lascia il ruolo per il quale è stato scelto quattro anni fa dal sindaco, Antonio Battista, in forte polemica con l’Amministrazione comunale e con i componenti del Consiglio d’Amministrazione che ha guidato fino ad ora.

Prima di questa decisione, come la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, il decreto ingiuntivo nei confronti proprio dell’Amministrazione comunale, che ha dovuto produrre proprio in qualità di presidente del CdA, poiché il Comune di Campobasso che non ha mai erogato i fondi che avrebbe dovuto alla struttura. Una somma di circa 160mila euro che sarebbe stata richiesta più volte, oggetto di incontri e promesse come troppe volte accade.

Change privacy settings